facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Mission: Impossible II

12/18/2011 11:00

Erika Pomella

Recensione Film, Azione, mission impossible,

Mission: Impossible II

Vladimir Nekhorvich (Rade Serbedzija) è un biologo molecolare che lavora per la grande casa farmaceutica australiana Byocite Farmaceuticals; durante un volo ver

15811-.jpeg

Vladimir Nekhorvich (Rade Serbedzija) è un biologo molecolare che lavora per la grande casa farmaceutica australiana Byocite Farmaceuticals; durante un volo verso gli Stati Uniti qualcosa va male, e l’aereo precipita, portando Vladimir alla morte. Quello che ha tutte le sembianze di un incidente aereo è, in realtà, un piano architettato da Sean Ambrose (Dougray Scott) che mira a diventare il maggior azionario della Byocite prima di immettere sul mercato il cosiddetto Bellerofonte, l’antidoto ad un virus denominato Chimera che lo stesso ex agente della IMF (Impossibile Mission Force) vuole disseminare tra la popolazione. I suoi piani verranno ostacolati dall’agente Ethan Hunt (Tom Cruise) che, legato da un rapporto d’amicizia a Vladimir, è più che mai desideroso di trovare Ambrose. Ad aiutarlo in questa nuova missione sarà Nyah (Thandie Newton), ladra professionista ed ex amante dello stesso Ambrose, oltre agli amici Billy (John Polson) e Luther (Ving Rhames).


L’agente Ethan Hunt è tornato, ma stavolta a guidarlo non è più l’eleganza della spy story di Brian De Palma, ma il roboante universo action di John Woo. Il corpo atletico di Cruise si fonde sempre di più con quello dell’agente Hunt, diventando il mezzo privilegiato attraverso cui il regista di Hong Kong dà libero sfogo ad una spettacolare messa in scena, giocando su inquadrature piene di tensione, non solo emotiva, ma anche – e soprattutto – muscolare. Tom Cruise è chiamato a mercificare se stesso in favore di una pellicola che si inchina all’azione a tutti i costi. Se dietro la macchina da presa vi fosse stato chiunque meno esperto, Mission: Impossible 2 sarebbe stato solamente l’ennesimo esempio di un nuovo cinema delle attrazioni, che sacrifica la storia a favore di effetti speciali utili a ingraziarsi il pubblico. Ma l’esperienza e il talento di John Woo fanno dimenticare i deficit di un soggetto banale e già visto, a favore di coreografie studiate fin nel minimo dettaglio che, se da una parte rispondono al bisogno di svago dello spettatore medio, dall’altra permettono di trovare pregi in un prodotto filmico destinato palesemente al mainstream. Proprio attraverso la chiave stilistica del regista cinese, M:I 2 riesce a tagliarsi una nicchia privilegiata, che oscilla tra il blockbuster e un'elitaria autorialità, con più di una strizzata d’occhio a capisaldi del genere spionistico come Intrigo Internazionale.


Come già detto, il punto debole della pellicola è da ricercarsi in un soggetto scialbo, che diventa un mero pretesto per mettere in scena inseguimenti al fulmicotone e granitiche esplosioni. La classica tematica del bene contro il male viene sminuita in una lotta impari, in cui all’eroe va sempre tutto troppo bene, con antagonisti ridicolizzati in personaggi quasi machiettistici, che mancano di quell’approfondimento psicologico necessario a tutti i migliori villain. Questi deficit di narrazione impediscono al film di John Woo di ambire ad una posizione che valichi i limiti del film di puro (e solo) intrattenimento. Non che questo sia necessariamente un difetto: con un incasso totale di circa 546 milioni di dollari, M:I 2 si dimostra una missione ampiamente riuscita.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder