facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Presto farà giorno

03/21/2014 11:00

Erika Pomella

Recensione Film,

Presto farà giorno

Mary (Amy Codovini) è una ragazza di buona famiglia che ha perso la testa per Loris (Valerio Morigi), più grande di lei e di cui sa poco o niente...

26181-.jpeg

Mary (Amy Codovini) è una ragazza di buona famiglia che ha perso la testa per Loris (Valerio Morigi), più grande di lei e di cui sa poco o niente. A casa, la giovane è costretta a vedersela quotidianamente con una madre che sente lontana, che reputa incapace di comprendere lei e il delicato momento che sta attraversando. Come gran parte degli adolescenti, Mary si sente incompresa e questo sentimento la porterà ad avvicinarsi alla vita “segreta” di Loris, divisa tra alcool e droga. Quando sua madre (Chiara Caselli) capisce quello che sta succedendo decide di “rinchiudere” la figlia in un istituto psichiatrico privato. A questo punto le vite dei due ragazzi si separano: da un lato c’è Mary che cerca di combattere non solo contro se stessa e i propri fantasmi, ma anche contro le altre persone ricoverate; dall’altro c’è Loris che, con l’aiuto dell’amico Chris (Ludovico Fremont) tenterà un colpo che dovrebbe cambiargli la vita.


Presto farà giorno segna il debutto alla regia di Giuseppe Ferlito che, per il suo esordio, sceglie una storia d’amore adolescenziale tra due personaggi agli antipodi, e delle loro lotte diverse in quanto appartenenti a sfere opposte del mondo sociale. Attraverso questo spunto, Ferlito tenta anche di raccontare la realtà underground della metropoli, in cui ragazzi sempre più giovani finiscono col perdersi sulla via dell'alcol e delle droghe che dovrebbero sopperire ad un vuoto esistenziale dilagante. Tutto ciò è molto interessante, ma il problema della realizzazione di queste alte intenzioni sta nel fatto che ogni elemento viene affrontato con molta superficialità. I personaggi chiamati alla ribalta, così come le situazioni al limite che devono affrontare, vengono tratteggiati con pennellate certamente sicure, ma che non riescono ad attingere alla profondità e all’essenza delle cose. Questo anche per via della divisione netta che la pellicola subisce quando Mary e Loris si separano; la volontà di voler seguire due storie, mostrandole con un montaggio alternato e aggiungendovi anche alcune sequenze oniriche, finisce con il condensare il tempo a disposizione, così che molte situazioni vengono risolte in maniera fin troppo affrettata. Colpa, senza dubbio, anche di una sceneggiatura lacunosa e nebbiosa, che finisce con l’inciampare spesso nei luoghi comuni del racconto di formazione della contemporaneità.


Detto questo, però, va riconosciuto a Ferlito una buona padronanza del mezzo tecnico. La regia di Presto farà giorno è solida, a tratti elegante e, soprattutto, mantiene in sé la firma precisa del suo autore. Ferlito dirige una storia d’amore abbastanza convenzionale che però ha il merito di tingersi delle tinte fosche del noir, giocando spesso con una fotografia fredda, talvolta ruvida, piena delle sfumature del grigio e dell’azzurro che sembrano già annunciare il tema portante del film: l’attesa dell’alba, ossia del momento risolutivo. E dal momento che non esiste momento più oscuro di quello che precede il sorgere del sole, i personaggi si trovano a muoversi in un universo tetro, sporco, a tratti spaventoso. Finiscono col diventare burattini inconsapevoli di un gioco più grande di loro, fatto di paure e insicurezze, che ben si sposa con l'ottima colonna sonora.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder