facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

La quinta onda

01/26/2016 11:00

Riccardo Tanco

Recensione Film,

La quinta onda

La Terra viene attaccata da una misteriosa specie aliena attraverso quattro differenti assalti che portano interruzioni globali di corrente, terremoti, un'epide

34351-.jpeg

La Terra viene attaccata da una misteriosa specie aliena attraverso quattro differenti assalti che portano interruzioni globali di corrente, terremoti, un'epidemia e infine lo sterminio dei sopravvissuti. Con l'imminente quinto attacco, la cosiddetta "Quinta onda", l'adolescente Cassie Sullivan (Chloe Grace Moretz) deve cercare di restare in vita e di tentare di salvare suo fratello minore, reclutato dall'esercito per combattere gli alieni.


Tratto dal romanzo omonimo scritto da Rick Yancey, La Quinta Onda è l'opera seconda del regista J Blakeson dopo l'indie thriller del 2009 La scomparsa di Alice Creed con protagonista l'attrice Gemma Arterton. Misto di action per ragazzi, avventura e fantascienza, La Quinta Onda appare come l'ennesimo tassello del filone young adult applicato all'archetipo dell'invasione aliena.


A seguito di quattro violenti attacchi che hanno quasi sterminato la popolazione terrestre, la giovane Cassie è in cerca del fratello minore, reclutato dall'esercito americano per combattere gli alieni. Ma quando la ragazza incontra Evan (Alex Roe) scoprirà la verità sull'invasione. Il film pare guardare fin troppo chiaramente a saghe sue simili, come Hunger Games, Divergent e anche The Giver. Ma La Quinta Onda, privo di una propria forza narrativa, assomiglia a un pastiche ben poco assemblato del nuovo cinema per ragazzi; a partire dall'eroina femminile, che non brilla per originalità e caratteristiche. Vengono uniti più immaginari, senza azzeccarne o sceglierne uno: dal futuro post-apocalittico, alla distopia fino a una visione elementare della fantascienza, con citazione innocua ma quasi delittuosa de L'invasione degli ultracorpi. La Quinta Onda fatica a sorprendere e a non risultare derivativo, sia nelle tematiche che girano attorno al racconto di formazione, alla libertà e alla speranza senza veicolare emozioni, sia nella gestione narrativa di una sceneggiatura annoiata e prevedibile nelle svolte e nei colpi di scena. Un film che arriva tardivo, in un panorama saturo di opere simili, e fa la figura scialba del fuori tempo massimo. Un film che non sa cosa raccontare e che non sembra avere nemmeno troppa voglia di farlo. Che non crede né nella storia né nei personaggi messi in scena. Difficile quindi che ci possa credere anche chi guarda.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder