facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Rebirth

07/10/2017 10:00

Maurizio Encari

Recensione Film,

Rebirth

Alla ricerca della rinascita nel thriller originale Netflix

43481-.jpeg

Kyle, impiegato in banca come responsabile social media, vive una vita tranquilla con la moglie e la figlia. Fino a quando un giorno, sul posto di lavoro, si presenta il suo vecchio amico di gioventù Zack, che gli propone di partecipare a un seminario motivazionale tenuto da una sorta di elitaria setta che consiste in un vero e proprio programma di rinascita personale. Kyle, pur non convinto al cento per cento, decide di provare a parteciparvi il weekend successivo, salvo finire in una sorta di incubo a occhi aperti che mai avrebbe immaginato.


Il secondo film dietro la macchina da presa di Karl Mueller, distribuito come originale Netflix sulla piattaforma on demand, indaga i lati oscuri di quelle sette che promettono una presunta rinascita alla riscoperta di se stessi per distaccarsi dai ritmi schiavizzanti di una società che tende a offuscare le più umane pulsioni. Un thriller che sulla carta paventava ottime potenzialità narrative, purtroppo ben presto castrate da una messa in scena urlata e prevedibile, in cui neanche i marcati intenti satirici trovano una loro reale ragion d'essere. Manca quel senso di palpabile mistero che la storia aveva potenzialmente insita e i cento minuti di visione scadono ben presto in una sfiancante monotonia. Kyle, infatti, giunto nel luogo dell'auspicato "risveglio", si trova a vagare come un pesce fuor d'acqua in un edificio con stanze in cui avvengono situazioni ripetitive, siano queste inerenti al sesso o a un qualche tipo di violenza. Il tutto poi viene ulteriormente indebolito da un colpo di scena poco verosimile, con tanto di epilogo che pare tornare indietro sui propri passi (per la serie "gettare il sasso e nascondere la mano"). I limiti di budget consegnano una messa in scena stilisticamente povera e poco ispirata. Lo stesso cast, pur vittima di caratterizzazioni abbozzate e forzate, non fa nulla per rendere credibili i rispettivi personaggi.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder