facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

L'età imperfetta

10/27/2017 10:00

Emanuela Di Matteo

Recensione Film,

L'età imperfetta

L'adolescenza: un mix di innocenza, sogni e tradimenti

45731-.jpeg

Due ragazze di diciassette e diciotto anni danzano, insieme ad altre ballerine. I corpi armoniosi ed eleganti, i tutù leggeri, i passi sulle punte: tutto è grazia, bellezza, giovinezza. Eppure... Una di loro, Sara (Paola Calliari), misto di innocenza e perversione, fa di tutto per conquistare l'amicizia di Camilla. Entrambe sognano di entrare in un'importante accademia di danza, infatti di lì a poco ci sarà l'audizione. Camilla (Marina Occhionero)ha un anno di meno, una sorellina anche lei in tutù, una mamma attenta e integerrima e un papà tenero. Sara finisce per conquistare Camilla con l'arte seduttiva di una vampira adolescente: baci che sfiorano le labbra, confidenze, complicità, lusinghe. La inizia alle droghe leggere, a bere qualche bicchiere in più, la spinge fra le braccia di un ragazzo, che poi si scoprirà essere il suo. Sara sembra avere tutto, ma sta cercando qualcosa che ancora non possiede. Quando Camilla si risveglierà dall'abbraccio illusorio di quella amicizia, sarà per accorgersi che è arrivata l'ora dell'audizione e che la grazia della sua performance, dopo una notte di eccessi con l'amica, è svanita.


Il vicentino Ulisse Lendaro, alla sua opera prima come regista, indaga con felici risultati l'universo femminile adolescenziale e ritrae abilmente il rapporto fra sorelle e fra amiche, basato sull'ambivalenza tra tenerezze amorose e acerrime rivalità. Il film ci lascia con una sospetta malefatta, senza darcene le prove. E quando crediamo di conoscere i caratteri delle due protagoniste, Sara e Camilla, confonde le acque, le intorbida, riuscendo a creare personaggi poliedrici e realistici e dando alla storia una svolta inaspettata. La fatica, la passione e il desiderio di diventare ballerine sono raccontati, senza la necessità di parole, attraverso le immagini dei piedi piagati e feriti delle ragazze. La relazione fra Camilla e la sorellina è dipinta con autenticità, anche grazie al talento della piccola Francesca (Ginevra Lendaro) e di Camilla, la brava Marina Occhionero. Il risultato è un'opera prima con attori dalla recitazione pulita, credibile e onesta, come non sempre si vede nel cinema italiano. Difficilmente si potrà dimenticare il contrasto fra lo splendore dei giovani corpi femminili e l'ombra dell'oscurità – e della violenza – che grava sulle coscienze, insondabili.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder