facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Senna

02/10/2011 11:00

Marco D'Amato

Recensione Film,

Senna

Atteso da milioni di fan in tutto il mondo, arriva sul grande schermo Senna, documentario che ripercorre la vita e la carriera dello straordinario pilota brasil

11981-.jpeg

Atteso da milioni di fan in tutto il mondo, arriva sul grande schermo Senna, documentario che ripercorre la vita e la carriera dello straordinario pilota brasiliano, dagli esordi nel mondo delle corse alla guida dei kart al tragico incidente di Imola, il primo Maggio del 1994, una data funesta per tutti gli appassionati di sport. Il regista anglo-indiano Asif Kapadia mette al centro la figura di Ayrton Senna, l’uomo e il pilota, lasciando in sottofondo le voci di chi lo ha conosciuto e ha lavorato con lui negli anni: Kapadia bilancia con saggezza rare immagini di repertorio e le più note riprese delle maggiori imprese del pilota brasiliano; gli esordi sul kart e i duelli con Prost, le prime corse in Formula Uno e i primi titoli mondiali, i momenti di relax con la famiglia e le guerre psicologiche nei paddock di tutto il mondo.


Tanta carne al fuoco per tutti gli appassionati: l’esordio in Formula Uno nel 1984 con la Toleman e il leggendario secondo posto sotto il diluvio al GP di Monaco, prima di tante imprese che gli valsero il soprannome di “mago della pioggia”; il passaggio alla Lotus nel 1985 con la prima vittoria nel GP del Portogallo; gli anni d’oro alla McLaren segnati da tre titoli mondiali vinti, dalla feroce rivalità con il compagno di squadra Alain Prost e dai clamorosi epiloghi dei mondiali 1989 e 1990 con altrettanti incidenti tra i due rivali. Kapadia ci mostra anche il dietro le quinte delle corse, i breafing pre-gara, le manovre politiche dell’allora capo della FISA, il francese Jean-Marie Balestre, volte spesso a favorire il connazionale Prost. A intrigare forse ancora di più è il viaggio nel Senna uomo: timido, gentile, riservato, un bianco di ottima famiglia diventato in poco tempo idolo assoluto di un’intera nazione per la stragrande maggioranza di colore devastata dalla piaga della povertà e della fame.


Il Brasile, paese da sempre devoto al futbol, ha amato incondizionatamente Senna come nessun altro sportivo, un amore ricambiato in pieno dal pilota come dimostra lo struggente finale della corsa di Interlagos del 1991, uno dei momenti più intensi del documentario. E molto intenso traspare anche il rapporto di Ayrton con Dio, una fede incrollabile e inattaccabile che sfiorava spesso il misticismo. E Dio o destino che sia, è impossibile non notare come tutti i suoi maggiori successi nascano in situazioni estreme, trasformandolo in un mito: il diluvio di Montecarlo, il primo Mondiale vinto all’ultima gara rimontando 14 posizioni per una partenza sbagliata, la prima vittoria in Brasile con l’ultima parte di gara a bordo di una vettura bloccata sulla sesta marcia. Il finale è, purtroppo, storia nota: il suo passaggio alla Williams e il weekend più funesto della storia della Formula Uno; ancora un volta il destino che sembra divertirsi nel mettere in atto un copione da film. Il terribile incidente di Barrichello il venerdì, la morte di Ratzenberger il sabato, la tremenda collisione tra Lamy e Lehto in partenza la domenica, fino a quel bolide bianco e blu che tira dritto, senza seguire la lingua d’asfalto che gira rapidamente a sinistra nella curva del Tamburello. Ad anni di distanza è ancora difficile riuscire a guardare quel casco giallo, immobile dentro l’abitacolo, ma il primo maggio 1994 è terminata solo la vita di Senna. La sua leggenda vive intramontabile.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder