photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Annette (2021), la recensione del film di Leos Carax con Adam Driver e Marion Cotillard: spettacolo all'ennesi

16/11/2021 19:00

Emanuela Di Matteo

Recensione Film, Film Drammatico, Film Musicale, Film Francia, Adam Driver, Leos Carax, Marion Cotillard,

Annette (2021), la recensione del film di Leos Carax con Adam Driver e Marion Cotillard: spettacolo all'ennesima potenza

Un lavoro straordinario, fatto di orrore e bellezza insieme: la poesia dell'onda e la ruvidezza dello scoglio.

Sono soltanto 6 i film del regista francese Leos Carax, girati in quasi 40 anni di carriera e ognuno di essi ha generato attesa e aspettative. L'ultimo, del 2012, Holy Motors, è la storia storia visionaria, come tutti i suoi lavori, di un viaggiatore nel tempo. Stavolta con Annette, suo primo film in lingua inglese, si narra la vicenda di Henry (il candidato Oscar Adam Driver) e Ann (il premio Oscar Marion Cotillard).

annette-recensione-4.jpeg

Lui è un comico brillante dal sarcasmo spietato e dal fisico possente. Lei, eterea e delicata come un fantasma, è una cantante d'opera, non meno famosa, che muore per motivi di copione.

Opposti e complementari, hanno successo, si amano, tutta la stampa parla di loro e  al culmine della felicità generano una figlia. Ma lentamente la figura di Henry, che è molto più centrale di quella della moglie, inizia ad assumere contorni ambigui. Alcune donne lo accusano di violenze e abusi, la sua carriera subisce una battuta d'arresto, la moglie dubita di lui. 

annette-recensione-6.jpeg

Carax ci racconta una storia d'amore, ma anche un noir, un musical rock squinternato, un fantasy dalle linee che sono come le onde del mare, mai ferme, imprevedibili, che a volte mormorano, altre ruggiscono.  

 

Incubi, presagi, gelosie e una vacanza sul mare che si trasforma in tragedia abissale. Non è la verosimiglianza e neppure il rigore narrativo che interessa minimamente al regista, anzi. Il suo, fin dalla prima scena, è un esperimento di meta-cinema. "Concentratevi durante il film per favore, cari spettatori, non divagate", ammonisce lo stesso regista rivolgendosi direttamente al suo pubblico.

Annette, il film, che è anche il nome della bambina - bambina? Bambola nella mani di genitori adoranti ma del tutto narcisisti -  si compone di numerosi atti, che spesso restano ambigui e danno informazioni incomplete, chiedendo allo spettatore di elaborare i dettagli che man mano si aggiungono alla trama. 


Non sembra neppure che lo scopo del film sia compiacere né piacere al povero spettatore, che resta  turbato, disorientato, a disagio. Viene pungolato, fino quasi a provare fastidio, nausea, rabbia, e infine meraviglia e stupore per un lavoro così straordinario, fatto di orrore e bellezza insieme: la poesia dell'onda e la ruvidezza dello scoglio. 

annette-recensione-2.png

La rock band Sparks, composta da Ron e Russell Mael, contribuisce in modo determinante ad attribuire una natura ancora più marcatamente artificiale e  non realistica al film.


Annette è consigliato agli amanti della sorpresa, del brivido e dello spettacolo all'ennesima potenza. 


annette-recensione-1.jpeg

Genere: drammatico, musical

Paese, anno: Belgio/Francia/Germania/Giappone/Messico/Svizzera/USA, 2021

Regia: Leos Carax

Sceneggiatura: Ron Mael, Russell Mael

Fotografia: Caroline Champetier

Montaggio: Nelly Quettier

Interpreti: Adam Driver, Angèle Metzger, Devyn McDowell, Dominique Dauwe, Kevin Van Doorslaer, Kiko Mizuhara, Marion Cotillard, Natalie Jackson Mendoza, Rebecca Dyson-Smith, Rila Fukushima, Ron Mael, Russell Mael, Simon Helberg, Verona Verbakel, Wim Opbrouck

Colonna sonora: Ron Mael, Russell Mael

Produzione: ARTE, Arte France Cinéma, Canal+, Cinémage 14, Cofinova 16, Detailfilm, Eurimages, Euro Space, Garidi Films, Palatine Etoile 17, Piano, Proximus, Sacem, SCOPE Invest, Scope Pictures, Screen Flanders, SG Image 2018, SofiTVciné 7, Talipot Studio, Théo Films, Tribus P Film, UGC, VOO, Wallimage, Wrong Men North, ZDF/Arte

Distribuzione: I Wonder Pictures, Koch Media

Durata: 139'

Data di uscita: 18/11/2021


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder