photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Top Gun: Maverick (2022), la recensione: perchè il film con Tom Cruise non è solo operazione nostalgia

13/05/2022 12:04

Valentina Pettinato

Recensione Film, Jennifer Connelly, Film USA, Top Gun, Tom Cruise, Miles Teller, Joseph Kosinski,

Top Gun: Maverick (2022), la recensione: perchè il film con Tom Cruise non è solo operazione nostalgia

Top Gun: Maverick è un bellissimo omaggio al suo film predecessore, che celebra con ossequio e rispetto sin dalle prime scene, toccanti e fortemente emotive.

Era il 1986 e Top Gun arrivava nelle sale cinematografiche imponendosi immediatamente come uno dei film cult della Hollywood degli anni Ottanta, consacrando Tom Cruise nello star system internazionale. Il suo tenente Mitchell - detto Maverick - volava arrogante in alto nel cielo con furore e spavalderia, conquistava medaglie da appuntare al petto, quasi sempre rompendo le regole del gioco.

Top Gun raccontava l’America di Reagan, un certo tipo di machismo unito a un profondo spirito patriottico, tutto condito da tramonti mozzafiato e un’estetica televisiva. 

top-gun-maverick-0.png

Il film è ancora vivido nell’immaginario collettivo per aver lanciato mode in tutto il mondo (come dimenticare il binomio giubbotto di pelle con le toppe e Ray-ban) e anche ai più giovani è nota la storia di amicizia tra i due piloti “Maverick” (Tom Cruise) e Nick Brideshaw detto “Goose” (Antonhy Edwards), della prestigiosa United States Navy Fighter Weapons School, chiamata “TopGun”.  

 

Il film di Tony Scott fu un successo planetario strepitoso che divenne immediatamente record d’incassi, la sua colonna sonora vendette migliaia di copie e Take my breath away è ancora un singolo impresso nella mente degli spettatori (e non). È il 2022 e, ben trentasei anni dopo, si riesce finalmente a realizzare un’impresa iniziata molto tempo prima: il sequel Top Gun: Maverick, che sarà presentato prima al Festival di Cannes e poi in sala dal 25 maggio.

top-gun-maverick-00.jpg.webp

I primi tentativi di sequel risalgono al 2010, quando Tony Scott e Jerry Bruckheimer furono contattati per realizzare l’impresa. Dopo la morte di Scott, la Paramount tenne comunque in vita il progetto grazie alle conferme di Bruckhiemer e di Cruise, decisi ad andare avanti; e la regia del film (dedicato alla memoria di Tony Scott) è stata affidata a Joseph Kosinski, che aveva diretto l'attore in Oblivion. Assieme a Cruise, che riprende il ruolo di Maverick, del vecchio cast è presente anche Val Kilmer, che interpretava Iceman. 

Top Gun: Maverick si presenta sin dal titolo come l’ultimo ballo del suo iconico protagonista, Tom Cruise, invecchiato nel corpo (sempre splendido) ma non nella mente e nello spirito, osservatore distante di una nuova generazione di piloti che guarda con timore e con profonda malinconia. Il trauma della perdita dell’amico Goose è ancora forte, i suoi compagni hanno fatto carriera e non gli è rimasto più nessuno. 

top_gun_maverick_locandina.jpeg

Pete “Maverick” Mitchell, tra i migliori aviatori della Marina, dopo più di trent'anni di servizio è ancora nell’unico posto in cui vorrebbe essere.

Evita la promozione, che non gli permetterebbe più di volare, e si spinge ancora una volta oltre i limiti, collaudando coraggiosamente nuovi aerei. Chiamato ad addestrare una squadra speciale di allievi dell'accademia Top Gun per una missione segreta, Maverick incontrerà il Tenente Bradley Bradshaw (Miles Teller), nome di battaglia "Rooster”, figlio del suo vecchio compagno di volo Nick Bradshaw “Goose”. Alle prese con un futuro incerto e con i fantasmi del suo passato, Maverick dovrà affrontare le sue paure più profonde per portare a termine una missione difficilissima, che richiederà grande sacrificio da parte di tutti coloro che sceglieranno di parteciparvi.

Top Gun: Maverick è un bellissimo omaggio al suo film predecessore, che celebra con ossequio e rispetto sin dalle prime scene, toccanti e fortemente emotive.

 

C’è una certa continuità stilistica che crea un forte legame tra i due film, regalo di Kosinski ai fan, seppur modernizzando quei tramonti arancioni tanto riconoscibili e quegli effetti speciali nei cieli ben noti. In questo potente e riuscito sequel della pellicola, complici budget più importanti e tecnologie più avanzate, osserviamo affascinati il percorso emotivo di crescita e maturità del nostro eroe, simboleggiato dal passaggio in cattedra e dalla nuova missione, quella di insegnare a dei ragazzi cresciuti all’ombra delle generazioni precedenti ad abbracciare una causa, a far propria con tutte le forze una missione. A fare la differenza è sempre il pilota e non l’aereo, e il modo più efficace per affrontare e superare i propri limiti, anche quando la missione è davvero impossibile, è solo agire.  

top-gun-maverick-4.jpegtop-gun-maverick-8.jpegtop-gun-maverick-000.jpeg

La narrazione attraversa tutti i cliché cari ai nostalgici del film, ma anche agli amanti di un certo tipo di cinematografia d’azione: l’archetipo dell’eroe, la rottura dell’equilibrio iniziale, la lotta per trovare un nuovo equilibrio in cui affrontare un percorso di crescita. Anche se i comprimari attraverseranno lo stesso percorso, è Tom Cruise unico protagonista di questa potente e sfavillante pellicola.

 

La colonna sonora si fa contemporanea con il brano inedito di Lady Gaga sui titoli di coda, Hold My Hand, che chiude un bellissimo cerchio iniziato 36 anni fa. Tutta l’azione è il cuore della pellicola, ed è ciò che fa da contraltare a una toccante dimensione emotiva, facendoci spiccare in alto, con adrenalina, attraverso delle bellissime sequenze di roboante impatto visivo. E non manca una storia d’amore delicata con Penny (Jennifer Connelly), con la quale condividere quelle corse in motocicletta tanto care al pubblico. 

top-gun-maverick-1.png

Top Gun: Maverick è un film che rende giustizia al suo predecessore, impreziosendo la pellicola di modernità, effetti speciali sensazionali e anche di spessore emotivo, senza perdere tutta quell’effetto nostalgia che ha reso il film cult per gli amanti dell’originale.


top-gun-maverick-2.jpeg

Genere: azione

Paese, anno: USA, 2022

Regia:Joseph Kosinski

Sceneggiatura: Justin Marks, Eric Singer

Fotografia: Claudio Miranda

Montaggio: Eddie Hamilton

Interpreti: Tom Cruise, Miles Teller, Jennifer Connelly, Val Kilmer, Jon Hamm, Glen Powell, Lewis Pullman, Ed Harris, Manny Jacinto, Jean Louisa Kelly, Jay Ellis, Bashir Salahuddin, Monica Barbaro, Peter Mark Kendal

Musiche: Hans Zimmer, Harold Faltermeyer

Produzione: Jerry Bruckheimer Films, Paramount Pictures, Skydance Media

Distribuzione: Eagle Pictures / Paramount Pictures Italia

Durata: 131'

Data di uscita: 25 maggio 2022


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder