photo

NETFLIX

copertine blog.jpeg

NOW TV

le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sis nero
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Akira (1988), il visionario classico dell'animazione giapponese

17/04/2018 11:00

Riccardo Tanco

Recensione Film, Film Animazione, Film Giappone, Nexo Digital, Katsuhiro Otomo,

Akira (1988), il visionario classico dell'animazione giapponese

In occasione dei 35 anni all'uscita, torna al cinema Akira, il visionario capolavoro d'animazione giapponese.

Nel 2019, 30 anni dopo la Terza Guerra Mondiale, una Tokyo futuristica nata dalle ceneri della vecchia città è governata da un nuovo regime militare, che deve far fronte ai moti di ribellione della popolazione. 

akira-recensione-7.webp

Una banda di amici motociclisti, capitanata dal giovane Kaneda, sfida una gang rivale per le strade di Tokyo, in vari scontri per la supremazia territoriale. Quando però Tetsuo, membro della banda e amico di Kaneda, viene coinvolto in un incidente assieme a un misterioso bambino verdastro, il ragazzo viene prelevato dalle forze governative per alcuni misteriosi esperimenti scientifici volti a risvegliare Akira, leggendaria entità del passato e forza colpevole della guerra di trent'anni prima. 

akira-recensione-0.jpeg

Tetsuo riesce a scappare, ma il suo comportamento è cambiato.

Uscito nei cinema giapponesi nel 1988 (in Italia nel 1992), torna in sala Akira, distribuito da Nexo Digital come film evento.

 

Il capolavoro anime, scritto e diretto da Katsuhiro Otomo e basato sull'omonimo manga creato dallo stesso autore, è considerato uno dei più importanti film d'animazione per il suo grande successo e l'entusiasmo critico che suscitò all'epoca. 

akira-recensione-16.jpegakira-recensione-09.webp

Akira è ancora oggi  uno dei più influenti film d'animazione del cinema nipponico per la sua valenza tecnica e complessità di produzione.

 

Realizzato nel 1988 e ambientato in un 2019 post-Terza Guerra Mondiale, Otomo crea una vasta opera fantascientifica dalle atmosfere post apocalittiche, supportato da un comparto tecnico e visivo sfavillante. Un'immagine tanto pulita quanto piena di dettagli, con un nuovo doppiaggio italiano realizzato per il trentennale.

akira-recensione-2.jpeg

Imbastito su una messa in scena di alta complessità, Akira si fregia di un disegno animato di grande qualità estetica, soprattutto nella notevole rappresentazione architettonica di Nuova Tokyo, sorta di mega metropoli futuristica ma oscura.

 

Usando l'estetica sci-fi e cyberpunk, e un immaginario dark/horror dal futuro che univa tecnologia e un passato distruttivo, il film di Katsuhiro Otomo cita per influenze visive e di scrittura opere come Mad Max, I Guerrieri della notte e soprattutto Blade Runner nel parallelo con la Los Angeles sporca del capolavoro di Ridley Scott. 

akira-recensione-1.jpegakira-recensione-9.webpakira-recensione-4.webp

Volutamente ermetico nel racconto e nelle svolte della narrazione ( in una trama che sfiora tematiche adulte da fantapolitica fino a una visione filosofica), Akira è un film buio sulla paura del diverso: un'accusa anti militare sul non senso della guerra, sui limiti della scienza e sulla solitudine della persona in una società cinica.

 

Tutti umori e linee di racconto che Akira attraversa con suggestione ed estremo fascino, compendio di una visione anche brutale dell'umano (l'individuo come arma) e di un film che mantiene trent'anni dopo lo stesso contrasto di violenza e speranza.

Volutamente ermetico nel racconto e nelle svolte della narrazione ( in una trama che sfiora tematiche adulte da fantapolitica fino a una visione filosofica), Akira è un film buio sulla paura del diverso: un'accusa anti militare sul non senso della guerra, sui limiti della scienza e sulla solitudine della persona in una società cinica.

Solo il 14 e 15 marzo torna in sala Akira nel nuovo formato 4k e, per la prima volta, anche in lingua originale con sottotitoli in italiano.


akira-recensione-3.webp

Genere: animazione, fantascienza

Titolo originale: Akira

Paese, anno: Giappone, 1988

Regia: Katsuhiro Ōtomo

Sceneggiatura: Izō Hashimoto, Katsuhiro Ōtomo

Fotografia: Katsuji Misawa

Montaggio: Takeshi Seyama

Interpreti: Hiroshi Ōtake, Kōichi Kitamura, Mami Koyama, Masaaki Ōkura, Michihiro Ikemizu, Mitsuo Iwata, Nozomu Sasaki, Tarō Arakawa, Tesshō Genda, Yuriko Fuchizaki

Colonna sonora: Shōji Yamashiro

Produzione: Akira Committee Company Ltd., Bandai, Kodansha, Mainichi Broadcasting System, Sumitomo Corporation, Tōhō Company, TMS Entertainment, Tokyo Movie Shinsha

Distribuzione: Nexo Digital

Durata: 124'

Data di uscita: 14/03/2023

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker