photo
le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sisnero
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Investor Day 2020: da Star Wars ad Alien, nei piani di Disney per il futuro manca l'originalità

11/12/2020 18:14

Marco Filipazzi

Editoriale, Marvel Comics, Indiana Jones, Pixar, Star Wars, Alien, Disney,

Investor Day 2020: da Star Wars ad Alien, nei piani di Disney per il futuro manca l'originalità

Star Wars e Marvel, ma anche Indiana Jones e Alien: Disney ha tra le mani gli universi cinematografici più amati di tutti i tempi, che ne sarà di loro?

 

Star WarsMarvel, ma anche Indiana Jones e Alien: Disney ha tra le mani alcuni degli universi cinematografici più amati di tutti i tempi, ma i progetti rivelati all'Investor Day 2020 sconfortano

 

Dopo l’Investor Day 2020, il mega evento che Disney ha tenuto per i propri investitori e fan, presentando i progetti che ha intenzione di realizzare nel breve periodo, non si può che provare un cocente senso di sconforto. Una sensazione dettata dal fatto che la più potente major di Hollywood non ha voglia (o forse coraggio) di azzardare una nuova scommessa.

Non c’è una sola idea, tra i titoli annunciati, che sia anche solo vagamente originale, intrigante: insomma che faccia venire voglia di attendere quel progetto. È tutto un rimpasto di cose vecchie (alcune hanno quasi 40 anni!), che odorano di naftalina già oggi, all’indomani del loro annuncio. E lo dico con il cuore spezzato del vecchio nerd disilluso, quello che fino a una decina di anni fa sarebbe uscito di testa nel leggere annunci di questo tipo, ma che oggi è semplicemente stanco.

Stanco di vedere ripetuta la stessa ricetta all’infinito (sapete che circola online una teoria che sostiene che Infinity War e L’ascesa di Skywalker abbiano la stessa struttura narrativa?). Degli eroi della propria infanzia gettati in pasto alla folla mainstream che li mastica, li sputa e poi passa oltre con noncuranza. Dei miti ridicolizzati in nome dell’«abbiamo cercato di inserire delle idee originali, ma il pubblico non ha apprezzato», soprattutto quando le idee originali sono la Principessa Leila che vola nello spazio o Luke che si è trasformato in un vecchio borbottone eremita. Stanco di non vedere un film che in tre atti riesca a raccontare una storia autoconclusiva, senza poi dovere andare a tappare i buchi di trama con spiegazioni extra cinematografiche/a leggere il fumetto prequel/a vedere la serie tv parallela/a leggere il libro di approfondimento/a seguire lo spin-off.

 

Ma, come premesso, sono solo un vecchio nerd (molto) arrabbiato. Entriamo invece nel merito delle novità che Disney ha in serbo per noi nei prossimi anni.

disney-pixar-marvel-star-wars-tutte-le-news-dall-investor-day-2020-1607703819.jpg

Iniziamo da Star Wars. Dopo una manovra da 4,05 miliardi di dollari per acquistare la Lucasfilm, davvero pensavate che tutto finisse con una sola trilogia cinematografica? Ovviamente no. E dato che al cinema Star Wars paga fino a un certo punto (Solo e L’ascesa di Skywalker sono stati dei mezzi fiaschi), meglio buttarsi sulle serie tv.

Ecco quindi che ne arriverà una dedicata a Lando Calrissian e una per Obi-Wan Kenobi (con tanto di ritorno sia di Ewan McGregor sia di Hayden Christensen). Arriverà la serie di Ahsoka, dopo il successone della sua comparsata live action in The Mandalorian (tra l’altro confermato per una terza stagione in arrivo tra un anno), quella sulla Nuova Repubblica dal titolo Rangers of the New Republic. Ma non solo. Sono stati mostrati video dal set di Andor (2022), il teaser della serie animata The Bad Batch e annunciati le serie The Acolyte e altri due progetti animati che arriveranno direttamente su Disney+: A Droid Story (in cui compariranno C3PO e R2D2) e Star Wars: Vision, una serie di corti animati in stile manga. Praticamente Animatrix, ma nell’universo di Star Wars.

 

A questi progetti si aggiungono due film: Rogue Squadron, diretto da Patty Jenkins (dal titolo sarà il sequel dello spin-off? Ho già mal di testa) e un misterioso progetto che vede alla regia Taika Waititi.

Passiamo al fronte cinecomics. Su Disney+ è trionfo di serie tv: alcune imminenti (Wanda Vision, The Falcon and the Winter Soldier, Loki e What if, quest’ultima vagamente interessante visto che almeno prova a percorrere una strada diversa), altre in sviluppo (She Hulk, Ms Marvel), certe per il momento solo sulla carta (Secret Invasion, Armor Wars, Ironheart e I am Groot).

 

Sul fronte film si profilano solo sequel (Ant-Man and the Wasp: Quantumania), sequel (Black Panther 2, Captain Marvel 2), sequel (Guardiani della Galassia Vol. 3, Doctor Strange in the Multiverse of Madness) e reboot (I Fantastici 4, per la terza volta in una manciata di anni). In tutto questo i fan sono anche stati rassicurati che Black Widow (la cui uscita era in origine fissata al 29 aprile 2020) uscirà al cinema il 7 maggio del prossimo anno. Ma staremo a vedere.

Capitolo Disney e Pixar. Partiamo con i live-action (finora quelli realizzati sono abbastanza dimenticabili): mostrati i trailer del remake di Pinocchio, nel cast Tom Hanks e alla regia Robert Zemeckis, e quello della serie tv Disney+ Peter & Wendy. Raya e l’ultimo drago arriverà al cinema e in contemporanea su Disney+, seguendo la logica che già è toccata a Mulan. Stesso dicasi per il fronte dell’animazione, dove Encanto dovrebbe debuttare nell’autunno 2021.

 

In casa Pixar, due novità. La prima è la produzione originale Turning Red, la seconda è la storia (di cui non potevamo fare assolutamente a meno) delle origini di Buzz Lightyear.

turning-red-pixar-svela-nuova-commedia-arrivo-2022-v3-486714-1280x720-1607706502.jpg

Ma Disney non vuol dire solo universi espansi, condivisi e franchise d’acciaio. Ci sono altre novità. Sono stati annunciati molti film - in stato di lavorazione più o meno avanzato - di cui nessuno, ma davvero nessuno, sentiva il bisogno.

 

Non mi credete e mi date del disfattista? Allora partiamo subito da quella che era la cosa più temuta dai fan: Harrison Ford che, a quasi 80 anni, tornerà a indossare cappello e frusta in Indiana Jones 5. Inutile dire che stavolta anche Steven Spielberg (che comunque aveva firmato quell’abominio di Il tempio di cristallo) si è tolto dai giochi. Ma non finisce qui perché è stato ufficializzato anche Sister Act 3, con Whoopi Goldberg che tornerà a vestire gli abiti clericali di Suor Maria Claretta a quasi 30 anni dal sequel. Oppure Hocus Pocus 2, con il cast originale del cult del1993 (anni passati: 27), e Come d’incanto 2 (qui sono trascorsi "solo" 14 anni) di nuovo con Amy Adams.

alien-hulu-1607705149.png

Per chiudere in bellezza non poteva mancare l’annuncio di una serie tv ispirata al mondo di Willow (il fantasy di Ron Howard del 1988) e una all’universo di Alien. Quest’ultimo - già spremuto a dovere, con ben 8 film nel franchise - può vantare il coinvolgimento di Sir Ridley Scott. Nel 1979 era un regista visionario, ma onestamente qual è l’ultimo film che gli è riuscito bene? Io dico Il Gladiatore. Sono passati 20 anni, fate voi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio