photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

La ragazza ha volato (2021): la recensione del film di Wilma Labate con i Fratelli d'Innocenzo

03/09/2021 12:00

Samantha Ruboni

Recensione Film, Festival, Festival di Venezia, Film Drammatico, Film Italia, D'Innocenzo, Venezia78, Wilma Labate, Alma Noce,

La ragazza ha volato (2021): la recensione del film di Wilma Labate con i Fratelli d'Innocenzo

Presentato alla 78esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, La Ragazza ha Volato è sceneggiato da Wilma Labate insieme ai Fratelli d’Innocenzo

Presentato alla 78esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, nella sezione Orizzonti Extra, La ragazza ha volato si svolge  a Trieste, ma questa storia universale potrebbe essere ambientata in una città qualsiasi.

 

È la storia di Nadia (Alma Noce), una sedicenne incompresa dai genitori e da chi le sta intorno, che va spesso al bar sotto casa a fare la ricarica o a comprare le cicche.

venezia78-1630751579.jpg

Una sera viene notata da un signore di mezza età che, parlando con un ragazzo, dice «che figa». È l’inizio della fine, ma anche l'inizio della storia.

Il ragazzo l’avvicina al bar e con una scusa la porta a casa dello zio: qui viene stuprata, proprio da quel ragazzo che all’inizio sembrava una persona gentile. Dopo la violenza, Nadia deve affrontare il dialogo con genitori freddi e distanti e con un mondo che la colpevolizza e la denigra. Ma Nadia decide di tirare fuori il buono di questa storia, realizzando una delle decisioni più difficili e importanti della sua vita.

64670-laragazzahavolatothegirlflew-lukazunicandalmanocecreditsaliochamerker4-1630745176.jpg

La ragazza ha volato è sceneggiato da Wilma Labate insieme ai Fratelli d’Innocenzo, dei quali ritroviamo l'accurata analisi della provincia violenta e senza scrupoli. La ragazza ha volato è una storia di corpi. Di corpi che vengono guardati e desiderati dalle persone sbagliate, di corpi abusati (con una sequenza da brividi che sembra durare un’eternità), di corpi che cambiano e che ri-nascono.

Ma La ragazza ha volato si concentra anche sui gesti e sugli sguardi, che valgono molto più di mille parole, ma che non vengono visti o meglio non vogliono essere visti. Come nel caso della madre di Nadia che, proprio quando la figlia torna a casa dopo aver subito violenza, sfugge il suo sguardo per paura di quello che può contenere. O del padre che non guarda mai in viso la figlia e usa la madre come tramite.

64668-laragazzahavolatothegirlflew-lukazunicandalmanocecreditsaliochamerker1-1630745438.jpg

Ma spesso anche la parole possono far male. Come quella della madre, che domanda al padre infuriato: «Che vuoi fare, l'ammazziamo di botte?». E le botte tornano in continuazione nel film: come minaccia o come violenza reale.

Sì perché non è stato solo Brando a fare violenza a Nadia, ma tutta la città: i genitori, gli uomini adulti che abusano quotidianamente di lei nel bar o sull’autobus, la professoressa che la fa sentire in colpa. Nadia decide quindi di reagire a questo mondo imperfetto, partendo da questa esperienza negativa per creare il suo di mondo, una piccola speranza di vita e di cambiamento in una città che non le ha mai dato nulla.

La ragazza ha volato è il gioiellino di questa Venezia78.

 

Un film delicato e toccante in cui vediamo la mano di una regista, Wilma Labate, capace di rendere tutte le sensazioni più difficili con silenzi e sguardi. Ciò è potuto accadere anche grazie all’interpretazione di Alma Noce, che rende perfettamente il dolore e il coraggio del suo personaggio. Un film da vedere e da far vedere.


laragazzahavolato-1630746250.png

Genere: drammatico

Paese, Anno: Italia, 2021

Regia: Wilma Labate
Soggetto: Damiano e Fabio D’Innocenzo
Sceneggiatura: Damiano e Fabio D’Innocenzo, Wilma Labate

Montaggio: Mario Marrone

Interpreti: Alma Noce, Luka Zunic, Rossana Mortara, Massimo Somaglino, Livia Rossi

Musiche: Stefano Ratchev e Mattia Carrate

Produzione: Tralab srl con Rai Cinema Durata: 1h 33’


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio