photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Between Two Dawns (2021), la recensione della riuscita opera prima del regista turco Selman Nacar

29/11/2021 20:00

Marcello Perucca

Recensione Film, Festival, Torino Film Festival, Film Drammatico, Film Turchia, TFF39, Selman Nacar,

Between Two Dawns (2021), la recensione della riuscita opera prima del regista turco Selman Nacar

Selman Nacar, autore anche della sceneggiatura, non fa sconti nel realizzare un film duro e critico sul potere e sul cinismo di chi lo esercita.

Viene proiettato in concorso al 39° Torino Film Festival Between Two Dawns, opera prima del regista turco Selman Nacar. Un dramma che si consuma in una sola giornata, racchiusa fra le due albe del titolo e che affronta un argomento, purtroppo anche da noi, estremamente attuale: quello delle morti sul lavoro.

between-nacar-recensione-4.jpeg

Il film si apre sull’interno di una fabbrica tessile. Un’immagine visivamente a effetto in cui spiazza il contrasto fra gli enormi rulli che srotolano lunghissime pezze di tela bianca e la fotografia, giocata tutta su tonalità del grigio e del marrone che fanno da contrasto al candido delle stoffe. 

39-torino-film-festival-2021.jpeg

A capo della fabbrica c’è Halil (Bedir Bedir), dopo che il padre Ibrahim (Ünal Silver) gli ha ceduto la direzione. Nella gestione dell’azienda, Halil è coadiuvato dal fratello minore Kadir (Mucahit Kocak) il quale, la sera stessa, conoscerà i genitori della fidanzata Esma (Burcu Gölgedar). 

Per i due fratelli, già in difficoltà per la scarsa liquidità nelle loro casse, gli avvenimenti precipitano nel corso della mattinata quando, durante una videochiamata con un possibile cliente rumeno, vengono avvisati che, a causa di un macchinario difettoso, Murat, un lavoratore della fabbrica, è rimasto gravemente ustionato. 

between-nacar-recensione-1.jpeg

Portato l’operaio d’urgenza in ospedale e avvisata la moglie Serpil (Nezaket Erden), Halil e Kadir, consigliati da un avvocato privo di scrupoli, che si è reso conto della gravità della situazione, iniziano alcuni tentativi per far passare sotto silenzio la loro negligenza nella manutenzione del macchinario: offrono dapprima il loro aiuto a Serpil e, successivamente, nel tentativo di arrivare a una transazione, le propongono una somma di denaro che, tuttavia, la donna rifiuterà, mostrando grande dignità. 

 

Selman Nacar, autore anche della sceneggiatura, non fa sconti nel realizzare un film duro e critico sul potere e sul cinismo di chi lo esercita.

 

Descrive un personaggio, quello di Kadir, incapace a prendere in mano la propria vita; non in grado di affrancarsi dalle tradizioni anacronistiche sia del padre, sia dei genitori della fidanzata. Nonostante la sua visione emancipata della vita, è condizionato dal fratello che lo obbliga ad agire in maniera contraria a un’etica morale che possiede ma che non riesce a imporre: il giovane, così, sentirà crollare la terra sotto i suoi piedi, andando rapidamente alla deriva.

between-nacar-recensione-2.jpeg

Un bell’esordio questo di Selman Nacar, che si pone nella scia dei grandi maestri del cinema turco, da Metin Erksanaz a Yilmaz Güney per arrivare a Nuri Bilge Ceylan.

 

Un’opera prima matura, con una sceneggiatura e una messa in scena apprezzabili, che denotano buona padronanza della materia da parte di Nacar. Un nome di cui sentiremo ancora parlare.

Miglior Film al TFF39



between-nacar-recensione-3.jpeg

Genere: drammatico

Paese, anno: Turchia, 2021

Regia: Selman Nacar

Sceneggiatura: Selman Nacar

Fotografia: Tudor Panduru. Montaggio: Buğra Dedeoğlu, Melik Kuru, Selman Nacar. 

Intepreti: Mücahit Koçak, Nezaket Erden, Burcu Gölgedar, Ünal Silver, Bedir Bedir, Erdem Şenocak

Produzione: Kuyu Film, Fol Film, Karma Films

Durata: 91'


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio