photo
le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sis nero natale 3
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

The Day Is Over (2021), la recensione: è dedicato all'infanzia l'esordio del regista cinese Qi Rui

01/12/2021 17:37

Marcello Perucca

Recensione Film, Festival, Torino Film Festival, Film Drammatico, Film Cina, TFF39,

The Day Is Over (2021), la recensione: è dedicato all'infanzia l'esordio del regista cinese Qi Rui

Qi Rui costruisce un bel film mettendosi dalla parte dei più piccoli e anciando una critica forte alla società del suo paese

The Day Is Over, proiettato in concorso al 39° Torino Film Festival, è il primo lungometraggio del giovane cineasta cinese Qi Rui. Siamo nella Cina rurale, fra monti boscosi ricchi di corsi d’acqua: la giovane studentessa Zhang Jiaxing (Li Yingchun) viene scoperta a frugare dentro gli zaini dei suoi compagni di classe e, per questo, accusata di aver rubato dei soldi. Un’accusa che, tuttavia, si rivelerà infondata, ma che non le impedirà di essere bollata come una ladra agli occhi dei suoi coetanei, che la isoleranno e la scherniranno ogni qual volta la vedranno passare.

the-day-is-over.jpeg

Zhang Jiaxing vive con la nonna in una modesta casa di campagna. I genitori l’hanno abbandonata quando era molto piccola. Sono divorziati, vivono altrove e sono disinteressati a prendersi cura della figlia. Tuttavia l’umiliazione che la ragazzina ha subito la indurrà a tentare di rintracciare il padre che lavora nella lontana città di Shenzhen. Ma il viaggio è lungo e costoso e Zhang Jiaxing non ha i soldi per poterlo affrontare.

39-torino-film-festival-2021.jpeg

Insieme alle uniche due amiche che le sono rimaste e a un’altra bimba che non parla mai, inizia un girovagare fra i boschi, i fiumi e le case sparse del suo villaggio per chiedere in prestito agli adulti il denaro necessario per riuscire nel progetto.

The Day Is Over è ispirato a un fatto realmente accaduto una quindicina di anni fa, quando nella città cinese di Anhui due ragazzine lasciarono le montagne per andare alla ricerca dei rispettivi padri emigrati per lavoro.

 

Qi Rui imprime al suo film un ritmo lento, in cui la macchina da presa segue costantemente il peregrinare del gruppo di ragazzine alla ricerca del denaro necessario per realizzare il loro sogno. Ma i numerosi tentativi si infrangono sempre sul muro costruito dall’insensibilità degli adulti.

the-day-is-over-rece-1.jpeg

Qi Rui costruisce un bel film mettendosi dalla parte dei più piccoli. Lanciando una critica forte alla società del suo paese che non sembra più in grado di capire quali siano le reali istanze dell’infanzia.

 

Un’infanzia abbandonata – i genitori di Zhang Jiaxing se ne sono andati, ma non sono i soli ad averlo fatto – non compresa e considerata poco o nulla dal mondo adulto. Ne sono un esempio il preside della scuola di Zhang Jiaxing che, anziché cercare di far luce su quanto realmente accaduto, in un primo momento la accusa prendendo le parti dei compagni di classe. O i due strozzini che prestano il denaro solo a condizione che le ragazzine, a garanzia della restituzione del debito, si facciano fotografare nude. O, ancora, chi considera un maiale più importante di un bambino, perché l’animale dà reddito al contrario del bambino che rappresenta solamente un costo.

the-day-is.jpeg

È uno sguardo impietoso, quello che Qi Rui lancia ai "grandi", incluse le istituzioni qui rappresentate dal preside. Al suo esordio dietro la macchina da presa, realizza un film dall’afflato drammaticamente lirico, raccontando l’infanzia senza retorica e considerandola - per usare le sue parole - come «i semi dei fiori di campo e dell’erba, che cospargono la terra ma crescono senza una direzione». Semi che verranno dispersi nella corrente dei tanti ruscelli che percorrono i monti dove Zhang Jiaxing e le sue amiche vivono e sperano. Acque in cui si immergeranno per ritrovare quella sicurezza che avevano provato solamente nel liquido amniotico dell’utero materno.


the-day-is-over-rece-2.jpeg

Genere: drammatico

Paese, anno: Cina, 2021

Regia: Qi Rui

Sceneggiatura: Qi Rui

Fotografia: Qi Rui

Montaggio: Qi Rui

Intepreti: Li Yingchun, Yu Ying, Kong Jingyao, Chen Huihui

Durata: 103'

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio