photo
le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sisnero
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Boris 4 (2022), la recensione: la nuova stagione apre ma smarmella meno

02/11/2022 16:06

Samantha Ruboni

Recensione Serie TV, Disney+, Serie Tv Italia, Serie Tv Commedia, Boris, Mattia Torre, Caterina Guzzanti, Francesco Pannofino,

Boris 4 (2022), la recensione: la nuova stagione apre ma smarmella meno

La quarta stagione di Boris arriva in esclusiva sulla piattaforma Disney+ e racconta con ironia il mondo dello streaming e delle piattaforme.

La quarta stagione di Boris arriva in esclusiva sulla piattaforma Disney+ e racconta con ironia il mondo dello streaming e delle piattaforme.

Per la gioia dei fan torna la quarta stagione di Boris, riveduta e aggiornata con le problematiche che deve affrontare la produzione di una serie tv del nostro tempo: dall’algoritmo alla famosa "dittatura del politicamente corretto", temi che arrivano prepotentemente a determinare anche le dinamiche sul set fino a rompere gli equilibri per alcuni personaggi. Uno su tutti Biascica. Ma andiamo per ordine.

boris-4-1200x675.webp

Di cosa parla Boris 4

Come ha detto Caterina Guzzanti in conferenza stampa, Boris 4 parla di «un gruppo di boomer che ora arrancano, e che prima erano i re della merda»​. I boomer sono i protagonisti che abbiamo imparato a conoscere (e amare) nelle stagioni passate, che si ritrovano in un mondo che non è più il loro fatto di call, di algoritmi, di maggiore attenzione richiesta sul set e di inclusione. Insomma un mondo che con la merda non ha più molto a che fare.

E infatti, la merda è cambiata: dalla nostra soap opera preferita, Gli Occhi del Cuore, adesso si gira un colossal: La Vita di Gesù. Stannis e Corinna sono produttori, e il divo (sempre interpretato da Pietro Sermonti) nel pieno del suo delirio narcisistico vuole interpretare Gesù: ha infatti scoperto uno studioso in grado di affermare che Gesù è morto a 50 anni. E Stannis, ovviamente, ci vuole credere.

boris-4-slider-foto-disney.jpeg

Non lo famo, ma lo dimo

Per andare in onda, ora bisogna convincere l’algoritmo della piattaforma. E come si fa? Sta tutto nelle mani dei tre sceneggiatori. Solo che non basta più «F4 basito»​: bisogna certamente parlare della vita di Gesù, ma la trama deve contenere il dramma, la teen story e il fantasma del passato.

Ecco allora che «Non lo famo, ma lo dimo»​ è il nuovo F4. E tra gli sceneggiatori spunta un delicatissimo omaggio a Mattia Torre, tra gli ideatori di Boris, scomparso precocemente: a lui i suoi amici e colleghi Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo dedicano una stagione 4 all’altezza delle precedenti.

boris_ep01_051021_ff_capa2995.jpegboris-4-roma-2022-incontro-cast_jpg_1280x720_crop_q85.jpegboris-4-5.jpeg

Boris 4: una nuova comicità

Ebbene sì: anche ai più scettici Boris 4 fa ridere. Fa ridere sia chi lo scopre per la prima volta, come una serie nuova e fresca; sia i fan che ritrovano i personaggi delle stagioni precedenti, ma con nuove battute miste a continui omaggi e citazioni ai tormentoni del passato. 

Insomma, Boris 4 continua ad aprire ma un po’ meno a smarmellare.

 

E trovare la serie aggiornata e così proiettata sul contemporaneo è davvero un piacere. A proposito, anche la sigla è cambiata: a cantarla sempre Elio, ma con un testo che giustamente riprende ciò che vediamo in questa stagione. Allora non c’è altro da aggiungere che DAI DAI DAI DAI: tutti a vedere Boris 4.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio