photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Shoot 'Em Up - Spara o muori

18/04/2008 11:00

Leonardo Piva

Recensione Film, Film Azione, monica bellucci,

Shoot 'Em Up - Spara o muori

Acrobazie e crime con Clive Owen e Monica Bellucci

1801-.pjpeg

Con il solito colpevole ritardo (sette mesi comodi), possiamo finalmente gustarci questo divertente action movie diretto da Michael Davis. La pellicola è un concentrato di adrenalina (complice anche una predominante quanto azzecattisima colonna sonora rock: su tutti ACDC, Motorhead) e humor grottesco che però riesce a misurarsi abbastanza bene, concedendo spesso e volentieri delle scene sostanzialmente splatter.


La pellicola richiama costantemente il mondo hard-boiled delineato dal maestro del genere John Woo, con acrobazie e dinamismo degne dell’Ethan Hunt del medesimo regista (Mission: Impossible II). Il film richiama in maniera straordinaria anche il mondo dei fumetti americani, in particolare le storie di Garth Ennis, finendo per sfiorare anche i mondi di Frank Miller.


La storia ruota sostanzialmente attorno all’incallito mangia carote Clive Owen, che difendendosi dal sempre bravo Paul Giamatti, deve difendere un neonato e la provvisoria madre Monica Bellucci. L'inizio è di quelli imprevedibili, al fumlicotone: grande ritmo e ironia dark contraddistinguono un parto inaspettato nel bel mezzo di una sparatoria con almeno una decina di persone che vi prendono parte. Da qui partirà una pellicola densa di ironica immoralità, accenni a perversioni sessuali, dialoghi serrati ed efficaci che riescono sempre a strappare una risata al pubblico. Peccato solamente per un finale in cui il face to face Owen/Giamatti varca un attimo la soglia e risulta inverosimile, caratteristica che il resto della pellicola riesce invece a controllare abilmente.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio