photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Un sapore di ruggine e ossa

30/09/2012 11:00

Aurora Tamigio

Recensione Film,

Un sapore di ruggine e ossa

Ali (Matthias Schoenaerts) è un giovane padre senza soldi, senza speranze, né futuro...

19291-.jpeg

Ali (Matthias Schoenaerts) è un giovane padre senza soldi, senza speranze, né futuro. Quando si trasferisce a casa di sua sorella Anna (Corinne Masiero), nel sud della Francia, conosce la bella e vitale Stephanie (Marion Cotillard), domatrice di orche in un parco acquatico. Quando però Stephanie resterà coinvolta in uno spaventoso incidente, Ali comprenderà il bisogno della ragazza di essere aiutata a tornare alla normalità e la loro intensa amicizia sfocerà in un sentimento più grande.


All'epoca del suo primo successo cinematografico, Regarde les hommes tomber del 1994, Jacques Audiard era un rampante regista quarantenne figlio di uno dei più celebri sceneggiatori di Francia, con le idee già chiare sul cinema e gli occhi fissi su grandi attori francesi come Trintignac e Jean Yanne. In quella pellicola d’esordio Audiard aveva mostrato al pubblico e alla critica un nuovo cinema, diviso tra il dramma e il noir, un genere che avrebbe ricevuto definitiva consacrazione con Il Profeta (2009), perfetta combinazione di esotismo, gangster movie e epica. Nel 2012, dopo premi prestigiosi, tra Cesar e Cannes, e forte dell’approvazione che la critica non ha mancato di dimostrargli in questi ultimi anni, Audiard si re-inventa in una storia d’amore e dolore, aspra e struggente come il suo titolo.


La sceneggiatura di De rouille et d’os, opera dello stesso Audiard e di Thomas Bidegain, già collaboratori ne Il Profeta, è tratta dai racconti di Craig Davidson. Dalla penna dello scrittore canadese proviene il protagonista interpretato da Matthias Schoenaerts, attore versatile e promettente, poco noto in Italia ma ormai considerato una promessa del cinema internazionale. Costruire un film a partire da un protagonista maschile è una caratteristica tutta francese. Audiard in particolare – e il suo miglior cinema del passato lo dimostra - ha una predilezione per le storie virili, dove gli interpreti hanno un peso determinante nell'economia emotiva della pellicola. Consapevole della necessità di dover affiancare ad un personaggio maschile dominante, una figura femminile altrettanto forte, ma delicata per generare il gioco di opposizione uomo/donna che regge la trama, Jacques Audiard concepisce il personaggio di Stephanie per Marion Cotillard, bellezza eterea e grande fisicità che la rendono la più adatta interprete per il ruolo scivoloso e fortemente drammatico dell’addestratrice di orche rimasta senza l'uso delle gambe dopo l'incidente con uno dei suoi amati animali. L’intero racconto e l'intreccio dei suoi protagonisti si regge su nitide contrapposizioni: uomo/donna, adulto/bambino, salute/malattia, luce/ombra, tenerezza/erotismo, amicizia/amore. E l'approccio ai sentimenti è ciò che fa di questa pellicola la prima opera di Audiard ad essere concepita come una storia d’amore, nelle sue molteplici accezioni. La passione, l’amicizia, l’affetto tra padre e figlio, l’attaccamento alla vita, la separazione, la malinconia, ognuna delle emozioni che Audiard mette in scena sono rotelle che fanno girare un ingranaggio in cui il regista racconta ogni tipo di sentimento esistente ed ogni genere di dolore da esso generato. Pur trattandosi di una pellicola inevitabilmente impegnativa, Un sapore di ruggine e di ossa è al momento il più riuscito risultato del suo regista di unire, come spesso fa la vita inevitabilmente, l'asprezza del dramma con l'assoluta delicatezza narrativa.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio