photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Alexander

18/01/2013 12:00

Paolo Sammati

Recensione Film,

Alexander

Giugno 2011...

21141-.jpeg

Giugno 2011. Il 57° Taormina Film Fest è letteralmente teatro del nuovo tentativo di Oliver Stone di presentare al pubblico la sua lettura della vita di Alessandro Magno, con una terza versione che arriva dopo l’originale cinematografica, corrotta e mutilata dalle polemiche sulla presunta omosessualità del protagonista e una director’s cut per il mercato home video americano che addirittura accorciava ulteriormente il film, privandolo dei residui riferimenti a quella tematica. Un revisited, questo, allungato e completamente rimaneggiato nel montaggio rispetto al 2004, fedele finalmente alla primitiva idea del regista, quella dell’affresco di un’intera cultura, di un’anima devota alla ricerca, la storia di «Prometeo, amico dell’uomo. Un sognatore, dopotutto».


Discendente di Achille ed Eracle, fedele a Dioniso e ai suoi riti misterici, amante, tiranno, liberatore, Alessandro (Colin Farrell) riuscì in soli 13 anni a conquistare tre quarti del mondo conosciuto, spingendosi in India oltre il fiume Idaspe, lì dove nessun greco prima era mai arrivato, con una marcia vittoriosa che nel racconto di Stone (consigliato da Robin Lane Fox, consulente scientifico del New College di Oxford) assume le forme di un’infinita fuga dal passato e dai suoi limiti, che non si preclude il rischio di essere storicamente corretta, pur tentando di esaminare una vita persa nella nebbia della storia e del suo stesso mito. Spazio perciò alla Olimpiade di Angelina Jolie, madre forte, Medea orgogliosa; al Filippo II di Val Kilmer, monoftalmo per l’occasione; ad Efestione (Jared Leto); Aristotele (Cristopher Plummer); a Bucefalo e al povero Bagoa (Francisco Bosch), l’eunuco della corte di Alessandro che tanto scalpore aveva suscitato nella perbenista critica americana, evidentemente incapace di accettare e comprendere un concetto di eroismo classico, precristiano, lontano dal macho dei peplum hollywoodiani.


Seguendo il viaggio verso est del protagonista, il regista trova l’occasione per abbandonarsi alla forma barocca che più predilige, allestendo set sfarzosi e cromaticamente ricchissimi per le corti di Babilonia, della Battria o per le esotiche ambientazioni indiane. Persino le due scene di battaglia attestano un’attenta lettura delle fonti greche, testimonianza del genio militare di Alessandro, e ci consegnano una spettacolare ricostruzione delle tattiche e dei movimenti di un intero esercito completamente assente in altri peplum di ultima generazione (da Il Gladiatore di Ridley Scott in poi). Certamente permangono molti difetti, così come le discutibili capigliature bionde di Colin Farrell. In particolare, colpisce l’assenza nella narrazione di quegli episodi della vita di Alessandro che più si sarebbero prestati ad un adattamento cinematografico: il taglio del nodo di Gordio, l’assedio di Isso o l’incendio di Persepoli, ma non è un mistero che la proposta iniziale di Stone alla Warner prevedesse una storia estesa in più film. Condannato ad essere per sempre un film in continuo divenire, perennemente imperfetto nella mente del suo creatore che – parola di Val Kilmer – lo progettava già dal 1994 e tutt’ora si dice pronto a metterci ancora mano, Alexander migliora sensibilmente in queste vesti embrioniche, risultando un’opera più coerente e sensuale. La Revisited è pervasa dal tenace amore per l’avventura e l’amicizia, in cui il viaggio verso l’ignoto diventa luogo della sperimentazione dell’ideale, dove lo spirito può dare concretezza (quella assoluta e immateriale dei sogni) ai propri slanci e alle proprie utopie.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio