photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Monsters University

16/07/2013 10:00

Martina Calcabrini

Recensione Film, Pixar, monsters disney,

Monsters University

Aspettative, desideri e speranze alimentano i sogni degli adolescenti, carichi della forza necessaria per affermare le proprie idee e costruirsi la loro, person

23061-.jpeg

Aspettative, desideri e speranze alimentano i sogni degli adolescenti, carichi della forza necessaria per affermare le proprie idee e costruirsi la loro, personale, identità. Consapevole dell'importanza di avere sempre affianco amici veri, il regista Dan Scalon, story artist di Cars e Toy Story 3, realizza il prequel di Monsters & Co., per svelare come è nato il rapporto di amicizia tra la più scoppiettante coppia di spaventatori di Mostropoli.


Il piccolo Mike Wazowski, durante una gita scolastica alla Monsters & Co., capisce che il suo più grande sogno è quello di diventare uno spaventatore. Iscrittosi alla Facoltà di Spavento della Monsters University, entra talmente tanto in competizione con l'arrogante James P. Sullivan, da essere espulso dal corso. I due aspiranti spaventatori, per non essere cacciati anche dall'università, saranno costretti a gareggiare nella stessa squadra e vincere le Spaventiadi.


Spontaneità, spensieratezza, disinvoltura. Gli studenti della Monsters University sono tutti mostri accomunati da quell'incoscienza adolescienziale che, più o meno consapevolmente, si trasforma in coraggio. Mike Wazowski, piccolo mostro dall'aspetto rassicurante, pur consapevole dei propri limiti fisici, desidera diventare il più grande spaventatore di tutti i tempi: studia ogni libro sull'argomento, si esercita tecnicamente notte e giorno e rinnega qualsiasi elemento di distrazione. D'altra parte, Sullivan, figlio d'arte, si adagia sulle proprie doti naturali e le sfoggia superbamente per diventare il beniamino del college. Due faccie della stessa medaglia, dunque, che solo confrontandosi, scontrandosi e sostenendosi a vicenda, riescono a concepire qualcosa che nessuno mai prima di loro, era riuscito a congeniare. Dan Scalon, regista del mockumentary Tracy, supportato dalla brillante sceneggiatura di Pete Docter (Up), crea un universo macchiettistico e muppettistico, in cui ogni personaggio, sbeffeggiando i clichè dei college-movie, si caratterizza per la propria barocca stravaganza. Ognuno è un diamante allo stato grezzo che viene accuratamente lavorato e plasmato per entrare in relazione con gli altri, originando, così, spirali concentriche e avvincenti di puro divertimento. Monsters University, dunque, si rivela una favola moderna, vivace e zuccherosa in cui sinusoidi di colori psichedelici si rincorrono costantemente per creare un universo pop e policromatico in cui ogni elemento viene esaltato per la propria originalità.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio