photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Zambezia

19/07/2013 11:00

Aurora Tamigio

Recensione Film,

Zambezia

In Mozambico, ai limiti delle cascate Victoria, nel tronco di un maestoso baobab, sorge Zambezia, una città popolata da ogni genere di uccelli...

23071-.jpeg

In Mozambico, ai limiti delle cascate Victoria, nel tronco di un maestoso baobab, sorge Zambezia, una città popolata da ogni genere di uccelli. Abituati a vivere in pace, gli abitanti di Zambezia sono protetti dagli Hurricane, una pattuglia di volatili-militari che difendono la città. Quando il giovane falco Kai, contro il parere del padre, decide di unirsi alla truppa iniziano i pericoli, ma anche le avventure.


Dopo le danze vorticose di Madagascar e i voli panoramici nei cieli di Rio, il cinema d’animazione si sposta nelle valli del Mozambico per raccontare un’affascinante città degli uccelli contenuta nel tronco di un gigantesco baobab. Una novità tutta sudafricana, opera prima del regista Wayne Thornley, prodotta dallo studio d’animazione Triggerfish, Zambezia è una pellicola sorprendente per dispendio di mezzi e resa finale, degna delle più recenti opere Pixar e Dreamworks. L’esordio di Thornley sembra infatti puntare a concorrere direttamente con i film prodotti dalle gigantesse americane, schivando il mercato dell’indipendente e opponendosi ad esse come un’alternativa valida, a partire dal cast di doppiatori celebri che annovera i nomi di Samuel L. Jackson e Jeff Goldblum. A bilanciare l’inferiorità, inevitabile, dei mezzi tecnici disponibili è l'ambientazione esotica e animazioni colorate e vivaci. Nonostante nei disegni e nella resa dei protagonisti animali la produzione sudafricana mostri un evidente divario con i modelli USA, avvincenti sono le immagini - spettacolari grazie al 3D - che, a volo di uccello (è il caso di dirlo), attraversano il Mozambico dalle valli zambesi fino alle cascate Victoria.


Soprattutto però, nonostante la scrittua sia migliorabile - i dialoghi sono elementari e la comicità lievissima ed ingenua – a fare di Zambezia una pellicola gradevole, adatta a tutte le età, è una storia coerente e originale, destinata a bambini e ragazzi. Tra rettili crudeli, rinnegati marabù e bonarie cicogne, il viaggio di formazione del giovane falco Kai è un racconto di taglio classico che ha i caratteri della novella moderna. Trascorsa ormai da anni, nei cartoni animati contemporanei, la tendenza all’antropomorfizzazione eccessiva, le leggi del mondo animale sono narrate da Thornley con semplicità e rigore, per concedere ad ogni spettatore di immedesimarsi quanto basta con il falco protagonista, in una condizione comune a molti giovani figli: combattuti tra l’accettazione dell’autorità paterna e la ribellione, in attesa di decidere quale posto prendere nel mondo.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio