photo
le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sisnero
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei

03/02/2014 12:00

Roberto Semprebene

Recensione Film,

Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei

Nei giorni 1 e 2 febbraio i fan di Dragon Ball Z, il celebre manga/anime creato da Akira Toriyama, hanno potuto vivere le avventure dei loro eroi preferiti su g

25551-.jpeg

Nei giorni 1 e 2 febbraio i fan di Dragon Ball Z, il celebre manga/anime creato da Akira Toriyama, hanno potuto vivere le avventure dei loro eroi preferiti su grande schermo. Key Films ha infatti distribuito nelle sale italiane, in questi due soli giorni, La Battaglia degli Dei, quattordicesima incarnazione cinematografica della serie. In questa nuova avventura, diretta da Masahiro Hosoda, Goku e compagni si trovano ad affrontare una minaccia di gran lunga superiore a quella costituita al tempo da Majin Bu: niente meno che il Dio della Distruzione, il potentissimo Lord Bills, temuto persino dai Kaioh, che regolano le sorti degli Universi.


Il film non si pone fuori dalla continuità della serie animata, anche in virtù del coinvolgimento dello stesso Akira Toriyama nelle vesti di direttore creativo, e crea connessioni e rimandi anche ad altri film extra serie, come lo speciale anime realizzato per la rete nel 2008 Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi!!. Da un punto di vista estetico, il film non si presenta dissimile dai suoi predecessori, potenziando in termini di pulizia delle immagini e qualità delle animazioni i livelli standard della serie animata. A risultare invece originale e curiosa è la caratterizzazione dell’avversario di turno, Lord Bills, dalle sembianze di gatto egizio antropomorfo e, proprio come un gatto, insondabile nelle intenzioni, volubile e imprevedibile. A dispetto di altri antagonisti, Lord Bills non è intrinsecamente malvagio: si tratta di una divinità di estrema potenza, probabilmente l’essere più potente in diversi universi, sicuramente spietato nel suo agire quando decide di distruggere un pianeta, ma in qualche modo ben disposto nei confronti del prossimo. La volontà di confrontarsi con un "dio dei Sayan", un essere mitico di cui ha avuto notizia in sogno, lo porta prima da Re Kaioh, dove trova Goku, quindi sulla Terra dove irrompe nei festeggiamenti per il compleanno di Bulma, per prendere informazioni da tutti i Sayan rimasti. La natura volubile del dio porta allo scontro nel momento in cui, insoddisfatto dal fatto di non essere riuscito a trovare questo leggendario antagonista, decide di distruggere la Terra e tornarsene a dormire! Le particolarità più simpatiche del film si legano, oltre che alla natura di Bills e alla saggezza che dimostra nel rapportarsi a Goku, al ruolo di Vegeta, mai così romantico dai tempi del sacrificio contro Majin Bu. Complessivamente si tratta di una produzione più votata alle gag e al divertimento che al combattimento: non c’è grande epicità negli scontri, mentre i siparietti comici si sprecano. Dragon Ball Z: La Battaglia degli Dei è un film d'animazione senza troppe pretese, che può tranquillamente essere recuperato dai fan di Toriyama in versione Home Video.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio