photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Amore senza fine

04/06/2014 10:00

Martina Calcabrini

Recensione Film, Film Romantico, amore senza fine,

Amore senza fine

Melensa trasposizione cinematografica del romanzo di Scott Spencer

27081-.jpeg

Era il 1981 quando Franco Zeffirelli, famoso nel panorama internazionale grazie allo sceneggiato televisivo Gesù di Nazareth, realizzò Amore senza fine, una melensa trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Scott Spencer. Da sempre appassionato di storie d’amore impossibile, il regista, forte dell’esperienza avuta con gli adattamenti da Shakespeare di Romeo e Giulietta e La bisbetica domata, mostra le esasperate conseguenze di un’ossessione amorosa.


Chicago, anni ’80. Jade (Brooke Shields) è una sensuale ragazza di buona famiglia che, a pochi mesi dalla fine della scuola, si innamora follemente di David (Martin Hewitt), trascurando drasticamente gli studi. Quando Hugh (Don Murray) scopre che il ragazzo trascorre ogni notte in camera della figlia, lo obbliga a smettere di vederla e a starle lontano per un mese. Sospettando che la ragazza lo tradisca con un compagno di scuola, però, David, in preda a una collera sfrenata, appicca il fuoco nella lussuosa casa Butterfield mettendo in pericolo l’intera famiglia. Condannato a scontare cinque anni in manicomio ma rilasciato dopo due per buona condotta, il ragazzo parte per New York alla ricerca della sua amata.


Uno straniante fuori fuoco immette lo spettatore in un'atmosfera torrida. Un’inquietante luce caravaggesca abbraccia due corpi giovani, atletici e scolpiti che si avvicinano, si uniscono e si fondono, scoprendo l'estasi erotica. Divenendo dipendenti dal piacere puramente sessuale, Dave e Jade abbandonano presto l'età dell'innocenza ed entrano in una torbida spirale viziosa di erotismo e perversione. La madre della ragazza, trovando i due amanti a letto insieme, diventa una voyeur perversa e stravagante mentre suo marito, arrabbiato per non essere riuscito a proteggere la virginità della figlia, allontana il ragazzo scatenandone l'ira. Furioso e pazzo d'amore, David tenta imprese teatralmente disperate, sfiora la galera ma finisce direttamente in uno squallido centro d'igiene mentale. Con una sadica e improduttiva tendenza all'esagerazione e al dramma, la sceneggiatrice Judith Rascoe (I guerrieri dell'inferno) confeziona una narrazione difficilmente empatica poiché sovrappone registri stilistici e narrativi in continua collisione. Non riuscendo a coinvolgere il pubblico nella storia, Amore senza fine si rivela una pellicola angosciosa e stucchevole che, nel tentativo di trafugare tragedie shakespeariane, finisce ben presto per ripiegarsi su se stessa.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio