photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Barbecue

14/09/2014 11:00

Erika Pomella

Recensione Film,

Barbecue

Antoine (Lambert Wilson), raggiunta la soglia dei cinquantanni con un infarto alle spalle, decide di cambiare vita: la malattia, infatti, invece di renderlo più

28031-.jpeg

Antoine (Lambert Wilson), raggiunta la soglia dei cinquantanni con un infarto alle spalle, decide di cambiare vita: la malattia, infatti, invece di renderlo più attento alla salute, lo ha convinto che valga la pena godersi il tempo rimasto. Così Antoine, per festeggiare il ritrovato amore per la vita, decide di invitare i suoi amici in una villa con piscina, per passare insieme l’estate senza porsi troppo problemi. Quella che era nata come un’idea per divertirsi però diventa ben presto l’occasione per far riemergere vecchie storie, tradimenti e complicazioni.


Eric Lavaine torna, dopo Benvenuto a bordo, a dirigere una deliziosa commedia estiva. Barbecue fa pensare all’immagine di un prato baciato dal sole, a un gruppo di amici che attendono che la carne sulla griglia pian piano si colori per mangiare e passare insieme un po’ di tempo. Un film disimpegnato, insomma, che non mira a riflettere sulle dinamiche interne ai sentimenti di amicizia e che solleva solo pochi, leggeri interrogativi a cui - in ogni caso - il pubblico non è chiamato a dare alcuna risposta. Lo spettatore, al contrario, si trova davanti a una fotografia cristallina che rimanda perfettamente l'immagine di un film semplice che diverte e rilassa senza chiedere niente in cambio. Oltre al cast - con interpreti capaci di relazionarsi tra loro - l'elemento più riuscito è senz'altro la scrittura brillante. Colmo di dialoghi politicamente scorretti, talvolta al limite dell’assurdo, lo script di Barbecue è di quelli che fanno ridere con intelligenza, senza dover necessariamente ricorrere alla battuta di bassa lega. Questa attenzione ai tempi comici e all’importanza della parola ben detta si inserisce senza sforzo nella tradizione della commedia francese che molto spesso preferisce il misunderstanding a una gag ormai troppo visitata.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio