photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Going Clear: Scientology e la prigione della Fede

25/06/2015 11:00

Aurora Tamigio

Recensione Film,

Going Clear: Scientology e la prigione della Fede

Di Scientology si sente parlare spesso...

32091-.jpeg

Di Scientology si sente parlare spesso. Qualcuno avrà visto il documentario di Brian Knappenberger Anonymous – We are legion, in cui si narra del geniale attacco hacker al server dell'organizzazione religiosa. Qualcun altro, che segue il gossip, deve aver letto le cronache che riguardano Tom Cruise e John Travolta, tra i più fedeli adepti. Bersagliata e presa in giro da comici e showmen, soprattutto Oltreoceano, Scientology è in realtà una potenza di cui c'è poco da ridere: dietro le superstizioni e lo stile da setta segreta, c'è un'organizzazione che ha convinto – o intimidito, a seconda dei punti di vista - non solo attori e star hollywoodiane ma, a giudicare dalle statistiche, otto milioni di seguaci in tutto il mondo.


Alex Gibney, autore dello straordinario documentario, Premio Oscar 2008, Taxi to the Dark Side, torna ai temi scottanti e punta stavolta la macchina da presa sulla Chiesa di Scientology, realizzando uno dei più completi e inquietanti ritratti che ne siano mai stati fatti. L'ironia non manca ma viene soprattutto lasciato spazio a dati e testimonianze (qualche volta preziosi materiali inediti) che ricostruiscono meticolosamente la genesi, la gerarchia e le ragioni dell'influenza che questo culto – ormai riconosciuto come tale in tutto in mondo - ha sulla gente. E non si tratta solo di capricciose star, ma di un vero esercito di fedeli tenuti insieme con metodi discutibili e una sapiente capacità di persuasione.


Going clear: Scientology ha un titolo sufficientemente esplicativo: Gibney ci tiene, nello stile che è proprio del suo cinema ostinato e coraggioso, ad andare fino in fondo alla questione. Quali sono le ragioni che spingono milioni di adepti a lasciare le loro vite - si potrebbe dire “laiche” - per concedere tempo, denaro (molto denaro) ed energie all'organizzazione? Per rispondere a questo interrogativo il regista tempesta lo spettatore di informazioni, così tante che il quadro rischia di apparire a tratti troppo denso e un po' confuso. Prima ancora di mostrare i congressi e i sermoni, di interpretare la letteratura ed esaminare le figure in vetta alla piramide di potere, Gibney costruisce la struttura del film sulle interviste. Niente di originale, se non fosse che il regista sceglie un metodo di “autoconfessione” simile a quello usato dalla stessa Scientology per catturare informazioni, intuire malesseri e assicurarsi materiale da ricatto. Storie di fedeli ed ex fedeli per cui entrare nella setta è stato facile, ma uscirne quasi impossibile. Come il regista Paul Haggis, la cui pubblica dissociazione da Scientology è stata raccolta dallo scrittore Lawrence Wright in una celeberrima intervista, poi divenuta un libro: Going Clear - Scientology, Hollywood and the Prison of Belief. La tesi sostenuta (non solo) da Gibney è che Scientology, dietro il culto fantoccio di L. Ron Hubbard, celi una dogmatica potenza economica dai metodi intimidatori, con a capo il nuovo leader David Miscavige. Particolarmente interessante – e in gran parte colmo di informazioni inedite - è il racconto del trattamento riservato agli ex adepti, a coloro che hanno abbandonato Scientology. Sorveglianza serrata, estorsione illecita di informazioni riservate, violazioni ripetute della privacy, manipolazione psicologica sono solo alcuni dei metodi utilizzati per conservare all'interno della setta i “segreti” da non condividere. Su quali siano questi segreti, Alex Gibney prova a dare una risposta.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio