photo
le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sis nero natale 3
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

The Assassin

25/11/2015 12:00

Maurizio Encari

Recensione Film,

The Assassin

Hou Hsiao-Hsien è senza ombra di dubbio uno dei più grandi maestri del cinema contemporaneo, autore di perle come Città dolente e Millennium Mambo...

33721-.jpeg

Hou Hsiao-Hsien è senza ombra di dubbio uno dei più grandi maestri del cinema contemporaneo, autore di perle come Città dolente e Millennium Mambo. Il regista taiwanese, da sempre debitore dello stile di Ozu, esordisce nel wuxiapian con The Assassin, presentato con grande successo di critica (era tra i titoli più papabili per la Palma d'Oro) all'ultimo Festival di Cannes e riproposto al 33esimo Torino Film Festival. Dopo otto anni di assenza dalla macchina da presa, un ritorno con un'opera atipica all'interno dell'intero genere; solcata dalla sofferta e magnetica bellezza di Shu Qi, diva nazionale (e non solo) già musa del cineasta in molte delle sue precedenti produzioni.


Nella Cina del nono secolo, Nie Yinniang è un'infallibile spadaccina appartenente all'Ordine degli Assassini, una società segreta che prende di mira i governanti e i funzionari corrotti. Tornata dopo tredici anni nel luogo natio, la ragazza si vede affidare l'incarico di uccidere Tian Ji'an, governatore di Weibo nonché suo cugino e promesso sposo di gioventù. Il cuore però ferma la spada di Tian Ji'an e la porta a disobbedire alla sua missione, facendole riconsiderare i suoi affetti e il suo futuro.


Al cuor non si comanda in questo wuxia del tutto scollegato dai topoi commerciali del filone e incanalato su binari introspettivi e drammatici, capaci di plasmare una narrazione dilatata con tocchi di ispirata poesia. The Assassin è un film che si prende i suoi tempi, li esaspera sino a cogliere il senso più profondo da ogni immagine che si trasforma in una sorta di dipinto emozionale intriso di tristezza e malinconia. Con un'eleganza magistrale nello sfruttamento di ambientazioni e costumi, Hou Hsiao-Hsien realizza un'opera visivamente intensa, tra colori sgargianti e inquadrature suggestive, dando modo alla storia di crescere strada facendo senza assilli di sorta e trovando nelle rare sequenze action oriented un calibrato uso delle sinuose coreografie marziali. Un prologo in bianco e nero e il sempre più rivalutato formato 1:85 caratterizzano la visione, in costante equilibrio tra diatribe politiche e sentimentali, con una certosina cura per le numerose figure secondarie che popolano il racconto, dominato dalla lancinante e maliarda bellezza dell'assassina di Shu Qi, personaggio indimenticabile che rimane appresso anche dopo i titoli di coda.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio