photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Il superpoliziotto del supermercato

09/07/2009 11:00

Giuseppe Salvo

Recensione Film,

Il superpoliziotto del supermercato

Famoso in America soprattutto grazie a telefilm quali Tutti amano Raymond e The King of Queens, Kevin James approda sul grande schermo (dopo le apparizioni di H

4801-.jpeg

Famoso in America soprattutto grazie a telefilm quali Tutti amano Raymond e The King of Queens, Kevin James approda sul grande schermo (dopo le apparizioni di Hitch e Vi dichiaro marito e… marito) con questa commedia prodotta dalla Happy Madison Production di Adam Sandler.


James è Paul Blart, impacciato e ipoglicemico agente di sicurezza di un centro commerciale, con aspirazioni ad entrare in polizia, ma da cui viene puntualmente respinto. La moglie messicana se ne è andata dopo aver ottenuto la cittadinanza, e adesso lui vive in casa con la madre e la figlia, mentre a lavoro è circondato da colleghi e clienti che non perdono occasione di ignorarlo o prendersi gioco di lui e della sua “autorità”. Gli unici momenti di soddisfazione sono i virtuosismi sul suo veicolo a due ruote, e il cibo. Durante la scrupolosa ronda di servizio viene fulminato dalla visione di una giovane negoziante, Amy, per la quale perde la testa e il cuore. Preso dalla foga di quell’incontro, Paul cerca di avvicinarla in tutti i modi, finendo però per ottenere disastrosi risultati. Finché un giorno una banda di criminali assalta il centro commerciale in cui lavora, prendendo in ostaggio Amy. Paul potrebbe mettersi in salvo, ma decide di restare per liberare la sua amata.


Il sano e genuino gusto del revival permea la commedia diretta da Steve Carr. L’universo di Paul Blart è la messa in atto degli ingenui sogni emulativi di un fanciullo che tenta di imitare i propri irraggiungibili miti: i superpoliziotti made in Usa degli anni ‘80 e ‘90 (da Bruce Willis, a Mel Gibson, e all’Eddie Murphy di Beverly Hills Cop), con il fascino tutto condensato nella smorfia di inarcare le sopracciglia o nella camminata al ralenty sostenuta dal ritmo di un Frankenstein di Edgar Winter. Kevin James presta la sua mole al timido e impacciato sognatore che scorazza sul due ruote con la missione di proteggere il centro commerciale nel quale lavora. È chiaramente dalla goffa simulazione dei modelli (la cui imitazione, in quanto vieti e polverosi, è già di per sé fonte di ilarità) che scaturisce lo spirito comico del film, tendente talvolta ad assumere un tono quasi parodistico se gli intenti non fossero altri. E infatti, la commedia - sceneggiata dallo stesso James in collaborazione con Nick Bakay - abbraccia gli stereotipi sopraccitati con l’ironia suscitata dal bonario e tenero protagonista, che nel suo tentativo di prendersi sul serio e riscattarsi dalla condizione di eterno “depennato”, riesce a giungere al successo in modo più o meno volontario. Direte, nulla di nuovo, già. Ma è nel suo tenersi sempre a debita distanza dalla faciloneria comica e dalla volgarità - da un po’ di tempo a questa parte onnipresente - che la visione, davvero esilarante solo a tratti e in alcune sequenze, si mantiene comunque gradevole. Lieve, ma non inconsistente.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio