photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Adventureland

18/07/2009 10:00

Giacomo Ferigioni

Recensione Film,

Adventureland

Stranamente, il nuovo film di Greg Mottola (dopo lo scanzonato SuXbad - Tre menti sopra il pelo, dove però era ben tangibile la mano di Judd Apatow) esce al cin

4881-.jpeg

Stranamente, il nuovo film di Greg Mottola (dopo lo scanzonato SuXbad - Tre menti sopra il pelo, dove però era ben tangibile la mano di Judd Apatow) esce al cinema nel periodo dei saldi di inizio estate. Eppure alcuni degli elementi chiave che avevano decretato il successo del suo film precedente (più di pubblico che di critica, più all'estero che in Italia) sono rimasti praticamente invariati: il lato, più superficiale, delle tempeste onanistico-ormonal-scatologiche, ma anche l'ansia per il futuro incerto e un presente (post-collegiale, in questo caso) gramo.


Come in SuXbad, quindi, la storia è quello che è - riducendo il tutto ai minimi termini, il protagonista (Jesse Eisenberg) si trova un lavoretto estivo in un parco di divertimenti, farà cose e vedrà gente come in ogni estate post-collegio che si rispetti e (forse) riuscirà anche a tessere la sua prima relazione sentimentale degna di questo nome.


Fra gag da teen comedy e una spiccata vena nostalgica (che ha fatto chiamare in causa film come American Graffiti), il film riesce a percorrere un binario tutto suo, fatto di un'attenzione ad ambienti e personaggi che - in relazione alle aspettative che si poteva nutrire nei confronti di Adventureland - ci suona strana e inaspettata. Condizionata in modo evidente da una certa qual pulsione autobiografica (lo stesso regista/sceneggiatore ha ammesso che parte del materiale del film non è di fantasia), la scrittura del film immerge in un mondo dolceamaro e (soprattutto) credibile, rifiuta il bozzettismo dei personaggi e scandisce il discorso con una splendida colonna sonora. Universo poetico e un mondo passato che viene trasmesso progressivamente in filigrana: merce rara, di questi tempi.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio