photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

È complicato

16/02/2010 11:00

Laura Guglielmo

Recensione Film,

È complicato

Jane ha tre figli ormai adulti, gestisce con successo una panetteria-ristorante a Santa Barbara ed è, dopo dieci anni dal divorzio, in buoni rapporti con il pro

6791-.jpeg

Jane ha tre figli ormai adulti, gestisce con successo una panetteria-ristorante a Santa Barbara ed è, dopo dieci anni dal divorzio, in buoni rapporti con il proprio ex marito Jake, un avvocato. Ma quando Jane e Jake si recano insieme fuori città per la cerimonia di diploma di uno dei loro figli, le cose cominciano a complicarsi. Un innocente pranzo si trasforma in un ritorno di fiamma. Visto che Jake nel frattempo si è risposato con la giovane Agnes, tocca a Jane ritrovarsi nei panni dell'amante. Nel frattempo la donna, tra sensi di colpa ed entusiasmi del momento, si dedica al progetto di ristrutturare la casa che ha comprato e dove vive da dieci anni. Così entra nella sua vita Adam, un architetto fresco di divorzio, che si innamora di lei e si ritrova, involontariamente, a far parte di un complicato triangolo amoroso. Jake è costretto a confessare alla giovane moglie di essere nuovamente innamorato di Jane. I due ex coniugi, inoltre, vengono “scoperti” dai figli e da Adam, e sono costretti a raccontare tutto…


Dalla regista di What Women Want – Quello che le donne vogliono, Tutto può succedere e sceneggiatrice de Il padre della sposa e L’amore non va in vacanza, Nancy Meyers, una nuova commedia romantica sugli imprevisti amorosi over 40. Forse proprio lo splendido cast e la firma d’autore, come regista, sceneggiatrice e produttrice, di un’esperta di romantic-comedy come la Meyers aveva creato aspettative troppo alte rispetto a un film che, pur risultando discreto nel suo insieme, non convince pienamente. Se comunque si sorride e ci si emoziona, nonostante la durata eccessiva, il merito va alle esilaranti gag e soprattutto alle splendide performance dei protagonisti del triangolo amoroso. Meryl Streep, come sempre, risulta all’altezza del ruolo e capace di tener in piedi qualsiasi film con la sua bravura: la troviamo, anche stavolta, dietro ai fornelli nei panni di una sessantenne divorziata alle prese con i cambiamenti dell’età e la riscoperta dell’amore. Affascinante e complicata donna manager di un ristorante, ma allo stesso tempo semplice e comune madre di tre figli, Jane non ha bisogno del bisturi e del fisico chirurgicamente modificato per conquistare. Anche Alec Baldwin – reduce dal recente successo della serie 30 Rock – veste alla perfezione i panni dell’ex marito, appesantito dagli anni e dai chili di troppo, che, sposando una moglie più giovane, non ha trovato l’elisir della giovinezza ma quello dell’infelicità. Infine il re della commedia Steve Martin, tenero, imbranato e sensibile architetto, alter ego di Jane e alternativa a Jack, chiude questa panoramica sui sessantenni di oggi e sulle pieghe complicate e inaspettate che i matrimoni, e i sentimenti più in generale, possono prendere.


Gli ingredienti, a ben vedere, ci sono tutti per un film di genere di grande calibro, peccato che la Meyers si soffermi troppo sulla protagonista, quasi a rendere il film una lunga soggettiva, dimenticandosi di approfondire altre parti della storia altrettanto interessanti, come le incomprensioni matrimoniali e la sofferenza dei figli per la separazione (i ragazzi a parte qualche battuta e lo shock finale sembrano più che felici). Rimane in sospeso la risoluzione della storia – quella tra i due ex-coniugi – che, occupando l’intero film, appare un po’ sbrigativa. Ma la pellicola risulta comunque piacevole per il divertente mix tra l’intimità dei sentimenti e di una sessualità che si mantiene lontana dai toni ‘patinati’ delle prime scoperte.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio