photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Mamma o Papà?

08/02/2017 12:00

Roberto Semprebene

Recensione Film,

Mamma o Papà?

Kramer contro Kramer in salsa vicentina

39001-.jpeg

Quindici anni di vita insieme possono portare una coppia a scoprire di non sentirsi più tale, a desiderare di porre fine a una relazione nel reciproco rispetto e mantenendo un affetto di fondo. È questa la situazione in cui si trovano Valeria (Paola Cortellesi) e Nicola (Antonio Albanese), che già da un anno sono alle prese con le pratiche di un divorzio consensuale. Sono d’accordo su ogni punto - gli alimenti, la casa, l’affidamento congiunto dei tre figli - e tutto sembra perfetto, salvo un particolare: non hanno ancora comunicato la decisione a Mattia, Viola e Giulietto nè deciso a chi spetti la custodia dei figli. Incapaci di trovare un accordo, Valeria e Nicola dovranno lasciar scegliere i tre ragazzi, ingaggiando una competizione a chi li tratterà nel modo peggiore per farsi scartare.


Remake della commedia francese Papa Ou Maman di Martin Bourboulonè, il film di Riccardo Milani sviluppa un’idea curiosa e divertente in modo un po’ altalenante, affidandosi quasi esclusivamente alla bravura dei due interpreti principali. La “cattiveria” dimostrata da Valeria e Nicola nei confronti dei figli raggiunge livelli da simil-tortura, ma il racconto mantiene un ritmo ancora troppo lento per innescare quelle dinamiche da film comico/surreale tipico di certe produzioni americane e interpretato in modo riconoscibilissimo anche dalla filmografia francese. Ci si ritrova così di fronte a un film che appare un po’ scollato, a cavallo fra la classica commedia italiana e “picchi di sadismo” che a volte risultano molto divertenti, in altre circostanze meno accettabili.


Curiosa la scelta di ambientare la storia nel vicentino, contesto originale per le produzioni italiane, ma forse non era necessario che tutti i personaggi adottassero una spiccata inflessione veneta che lo spettatore medio non è sicuramente abituato a sentire in bocca a Cortellesi e Albanese. Se per altro le prove dei due protagonisti sono di qualità, il resto del cast - salvo Carlo Buccirosso nei panni del laido e fastidiosissimo capo di Valeria - non offre prestazioni memorabili. Complessivamente Mamma o Papà? è un esperimento riuscito, quel tanto che basta a strappare qualche risata allo spettatore pur senza pretendere di farlo innamorare. Una maggiore attenzione nella definizione del mood complessivo avrebbe probabilmente dato all’opera di Milani quel tocco in più di cui purtroppo si sente la mancanza.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio