photo
le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sis nero natale 3
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Nocedicocco - Il piccolo drago

01/06/2017 11:00

Andrea Desideri

Recensione Film,

Nocedicocco - Il piccolo drago

Un piccolo drago che affronta il proprio destino

41271-.jpeg

Nocedicocco (Max Von De Groebeng) è un cucciolo di drago allegro, ma con qualche problema nel volare. Per questo la mamma Mette, molto apprensiva, lo fa uscire sempre con un casco protettivo sulla testa per evitare pericoli. Ripone in lui, invece, estrema fiducia il nonno Georgie che apprezza l’intraprendenza del giovane, derivante dalla miglior tradizione draghesca. Nocedicocco, però, finisce per deludere tutti quando, nel fare la guardia all’erba del fuoco, viene meno ai suoi doveri per salvare un agnellino in difficoltà facendo divampare un incendio. Si avventurerà allora con i suoi amici — la porcospina Matilda e il “mangia drago” Oscar — in un viaggio all’insegna degli imprevisti. Basterà per riacquisire fiducia in se stesso e ritrovare la stima di chi lo ama?


Nocedicocco - Il piccolo drago è un’opera di animazione basata sull’omonima serie di romanzi scritta da Ingo Siegner, che ha avuto successo in 22 paesi nel mondo (in Italia, pubblicata grazie a Einaudi ragazzi). Siamo dinnanzi a un lavoro che ripropone lo stesso intento dei più recenti film d’animazione: veicolare messaggi positivi contornati da una morale. Il protagonista vive una situazione di particolare difficoltà, con cui deve fare i conti quotidianamente: il volo e le sue paure, con cui si mette alla prova. Può farlo grazie ai suoi amici e alla fiducia del nonno. I problemi cominciano quando il piccolo draghetto, mosso da istinti protettivi, non pensa alle conseguenze e agisce d’impulso, perdendo così la stima dei cari. Quindi, sceglie di mettersi alla prova attraverso un viaggio che compie accompagnato dai suoi inseparabili compagni di sventura: Matilda e Oscar. Un percorso formativo che lo metterà alla prova, ponendolo di fronte a difficoltà inaspettate: non sarà più il piccolo drago ma semplicemente un giovane che si appresta a diventar grande. Nina Wels e Hubert Weiland dirigono quest’opera rifacendosi alla trama della più nota trilogia di Kung Fu Panda. Non è dato sapere se volutamente o casualmente. Nocedicocco - Il piccolo drago è un progetto rivolto ai più piccoli, ma che può esser d’insegnamento anche agli adulti. La diversità è al centro di tutta la vicenda: un difetto fisico, un problema legato all’autonomia (qui, un volo maldestro) non deve porre fine ai propri intenti di vita; e anche quando tutti sembrano voltare le spalle, proprio lì bisogna farsi forza e ripartire. Nocedicocco - Il piccolo drago prende le mosse dai romanzi di formazione, dove l’evoluzione dei personaggi influisce sulla personalità degli stessi, esaltandone le peculiarità e le differenze. Un film d’animazione che si pone come monito, attraverso la forma più semplice ed immediata di intrattenimento.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio