photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco

29/08/2018 10:00

Aurora Tamigio

Recensione Film,

Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco

Citazionismo, ironia, scenografie e costumi impeccabili per una sola missione: il divertimento del pubblico

50241-.jpeg

Se c’è un genere che ci piacerà per sempre, quello è il caper movie: il film del colpo grosso. Quello in cui una banda - più o meno criminale - si mette in testa di trafugare un grande dipinto, di rubare un diamante irraggiungibile, di rapinare una cassaforte inviolabile. Due ingredienti: una squadra di eroici ladri, un obiettivo prezioso e apparentemente irraggiungibile. Un solo scopo: il colpo perfetto. In Italia abbiamo fatto scuola tra anni Cinquanta e Sessanta con I soliti ignoti e L’audace colpo dei soliti ignoti di Mario Monicelli. Nel 1960 Colpo grosso, con Frank Sinatra e Dean Martin, ha reso i criminali protagonisti più glamour ma non meno sgangherati. Di certo più organizzati. Perché se le imprese fallite piacciono un po’ a tutti, al pubblico USA una pentola di pasta e fagioli non bastava.


Nel 2001 Colpo grosso - in originale Ocean’s 11 – sembra essere ancora un gran bel soggetto per un blockbuster. Così viene recuperata la sceneggiatura originale, cambiato il finale, scelto Steven Soderbergh alla regia. Per il cast servono dei divi all’altezza di quelli di ieri e, per non dover scegliere, la produzione li prende tutti. Ecco allora che 41 anni dopo l’originale arriva in sala Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco: cast stellare, regia da manuale, dialoghi irresistibili. Qualcuno lo ha definito una furbata hollywoodiana, una furbata che ha incassato 450 milioni di dollari in tutto il mondo.


Danny Ocean (George Clooney), ladro di professione, esce di prigione e si dedica immediatamente a cercare il suo vecchio amico Rusty (Brad Pitt), truffatore e giocatore d’azzardo, per mettere insieme una squadra e realizzare la rapina delle rapine: svaligiare il caveau dei tre più importanti casinò di Las Vegas - il Bellagio, il Mirage e l'MGM Grand - di proprietà dell’imperturbabile Terry Benedict (Andy Garcia).


Uno dei casting migliori del cinema è quello che ha messo insieme, generando una coppia irresistibile per fascino e carisma, George Clooney e Brad Pitt. Molto diversi da Frank Sinatra e Dean Martin, ma allo stesso modo complementari e necessari l’uno all’altro. A loro si unisce Matt Damon, un anno prima di diventare (per sempre) Jason Bourne, un giovane Casey Affleck, la splendida Julia Roberts e altri eccezionali interpreti come Elliott Gould e Carl Reiner.


Protagonisti di un film che, per quanto sia nato per piacere al pubblico, sperimenta per primo una nuova commistione fra generi. Una storia criminale che limita al minimo la presenza in scena delle armi, rifiuta il sangue e la violenza in generale. Al suo posto dialoghi brillanti, più da commedia romantica che da action, recitati da attori che in effetti nel dramma romantico si erano fatti le ossa. E poi citazionismo, ironia, scenografie e costumi impeccabili («Ha chiamato Elton John, rivuole indietro la giacca») per una sola missione: il divertimento del pubblico.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio