photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Non dimenticarmi

04/12/2018 11:00

Emanuela Di Matteo

Recensione Film,

Non dimenticarmi

Se Romeo è pazzo e Giulietta anoressica

51231-.jpeg

Il film si apre con degli ipotetici videoritratti dei suoi protagonisti, immortalati nel loro habitat naturale, immobili come a posare per delle fotografie immaginarie, che indicano anche il tono del film: una commedia sì, ma una commedia nera, cinica, con un tocco di ironia e persino di romanticismo. Perchè Non dimenticarmi è una strampalata storia d'amore fra due ragazzi ritenuti “socialmente inaccettabili”, che con la società hanno rotto quasi ogni regola e cercano, facendosi forza a vicenda, a costo di errori, improvvise confidenze e fughe insieme nel cuore della notte in una città- Tel Aviv- addormentata, di ricostruirsi.


La protagonista femminile è Tom (Moon Shavit), giovane anoressica dagli atteggiamenti disillusi e impudenti. Ricoverata in una clinica per problemi alimentari nella quale le ospiti fanno di tutto per nascondere i sintomi della loro malattia, tra controlli medici e tentativi di disfarsi del cibo, anche Tom nasconde dietro il suo cinismo il desiderio di sentirsi amata ed accettata, a costo di vomito e digiuni. Proprio il giorno in cui il medico le annuncia che il ritorno delle mestruazioni è un segno di ritrovata salute, Tom pensa con apprensione al fatto che riprenderà i chili persi con tanta fatica, e medita una fuga dalla clinica. Ed è in quel momento che incontra Neil (Nitai Gvirtz), un ragazzo con problemi psichici, che entra ed esce da ospedali psichiatrici, sensibile e nervoso suonatore di tuba, diplomato al conservatorio di Amsterdam. Neil è alla ricerca di una band in cui suonare il proprio strumento; Tom sogna di diventare una famosa modella, ed entrambi dovranno scontrarsi con una realtà che pone modelli di perfezione e di “normalità” irraggiungibili e frantuma i sogni delle persone comuni. Ma Tom e Neil non sono persone comuni, e la loro storia squinternata e tutt'altro che romantica, che si svolge nell'arco temporale di una notte, lascia uno spiraglio di speranza.


Il regista israeliano Ram Nehari è al suo primo lungometraggio e l'attore che interpreta Neil, Nitai Gvirtz, è anche autore anche della sceneggiatura del film. Ram Nehari ha definito Non dimenticarmi come «una specie di Romeo e Giulietta nella quale Romeo è pazzo e Giulietta anoressica»: ed è proprio così. Il regista, che in passato ha diretto numerose serie TV, ha una larga esperienza nel seguire e dirigere cortometraggi realizzati da persone con problemi mentali e porta la sua esperienza nel film. Infatti le performance dei due attori sono altamente credibili e commoventi e Non dimenticarmi rimane impresso come una storia d'amore eccentrica, diversa, divertente e un po' folle, proprio come i sui Tom e Neil.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio