photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Qualcosa di speciale

08/08/2010 11:00

Emidio De Berardinis

Recensione Film,

Qualcosa di speciale

Il dottor Burke (Aaron Eckhart) è uno psicoterapeuta esperto in elaborazione del lutto...

9771-.jpeg

Il dottor Burke (Aaron Eckhart) è uno psicoterapeuta esperto in elaborazione del lutto. In seguito alla morte della moglie, scrive un libro che fa di lui un punto di riferimento mediale per chiunque abbia bisogno di superare una perdita. Durante un seminario a Seattle incontra Eloise (Jennifer Aniston), una fioraia appena uscita dall’ennesima delusione sentimentale, decisa a chiudere definitivamente con gli uomini. Qualcosa di speciale nasce subito tra i due nel momento più sbagliato delle loro vite. Eloise capisce che dietro il sorriso di Burke ci sono però delle sofferenze represse e demoni mascherati: è tormentato e non riesce a lasciarsi andare. Riusciranno i due a dare un’altra possibilità all’amore?


Scritto a due mani dal regista Brandon Camp e dal produttore Mike Thompson, Qualcosa di speciale è un comedy-drama patinato che di speciale ha davvero poco. Colpi di scena in realtà non inattesi e fin troppo aspettati, un buonismo incombente e fastidioso, dialoghi banali e scene da manuale: dall’innamoramento, al "giù la maschera" finale del protagonista fino all’epilogo, ci si chiede quanta credibilità la pellicola speri di ottenere. Gli unici tentativi di dare una credibilità ad un soggetto interessante - ma sviluppato superficialmente - sono la decisione di disseminare una sufficientemente riuscita verve comica lungo lo svolgimento degli avvenimenti principali, scelta su misura per la Aniston - la scena del corteggiamento in bagno non convenzionale e la scelta di non esagerare negli aspetti patetici. Consigliato a chi vuole passare due ore di mero intrattenimento disinteressato, perché qualcosa di speciale accade ma non nella pellicola girata, senza gloria, da Camp.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio