photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

The Legend of Tarzan, abbiamo visto i primi 20 minuti del film

30/09/2016 03:15

Riccardo Cotumaccio

Speciale Film,

Dal 14 luglio nelle sale l'ultima fatica di David Yates

Lo scorso 26 maggio siamo stati invitati da Warner Bros. al footage Roadshow di The Legend of Tarzan. Un'occasione unica che ci ha permesso di posare gli occhi in anteprima sui primi 20 minuti del film, in versione 2D e in lingua originale. A seguire le nostre impressioni.


Reduce dalle fatiche della saga di Harry Potter, il britannico David Yates - prossimo a fare il suo ritorno in sala con Animali fantastici e dove trovarli, nuovo adattamento della saga concepita da J. K. Rowling - torna sul grande schermo con un Tarzan evoluto in green screen: una storia nota, che tuttavia offre spunti innovativi sul piano della sceneggiatura. Non viene trattata la trama cara alla Disney - nascita, crescita e incontro con Jane - bensì la vita “civilizzata” dell'eroe della giungla, ormai sposato e pronto a calarsi in un nuovo inizio in quel di Londra. Gli spezzoni mostrati in anteprima lasciano intendere un'opera cupa e dark, dal tono serioso e profondamente drammatico, accompagnata dalle musiche di un immortale Hans Zimmer.


iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/ofNk1Ydx_s0" frameborder="0" allowfullscreen/iframe


I protagonisti - Alexander Skarsgård e Margot Robbie - danno alla storia un messaggio diverso: se da un lato Tarzan non è più costantemente impegnato a salvare la compagna di sempre, questa “nuova” Jane assume un ruolo più marcato e decisivo nella storia; la donna non fa silenziosamente da sfondo al protagonista ma lo affianca con equilibrio. Nota non del tutto positiva, il cattivo d'eccellenza - Cristoph Waltz nei panni di Leon Rom - non graffia come dovrebbe: le sue sono scene già viste, affrontate dal personaggio con un cinismo che presenta poche novità dal punto di vista della scrittura. A tirar su lo spettatore c'è Samuel L. Jackson, che buca lo schermo come sempre; il suo ruolo ironico alleggerisce (e non poco) le pesantezze del film. L'ampio uso di effetti speciali e una fotografia scura - già vista negli Harry Potter di Yates - rischiano di compromettere la resa di questo prodotto nuovo, che pure è già stato raccontato in diverse salse sul grande schermo. Action, tensione e amore: The Legend of Tarzan ha le carte in regola per essere un mix non da poco di emozioni forti. Perfetto per essere atteso dai fan in sala, il 14 luglio.



facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Come creare un sito web con Flazio