photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Libri sotto l'ombrellone: romanzi che hanno ispirato film, per tutti i tipi di valigia

02/06/2021 22:47

Aurora Tamigio

Editoriale, Letture cinematografiche, Film Romantico, Film Thriller, Stephen King, Baricco, Dennis Lehane,

Libri sotto l'ombrellone: romanzi che hanno ispirato film, per tutti i tipi di valigia

Da Colazione da Tiffany a Il Signore degli Anelli, una lista di romanzi che hanno ispirato film dedicata a bagagli piccoli e grandi

Da Colazione da Tiffany a Il Signore degli Anelli, una lista di romanzi che hanno ispirato film dedicata a bagagli piccoli e grandi

La stagione estiva è alle porte e magari voi fate già parte di quei fortunati in partenza per le vacanze. Beati voi. Vi auguro, nelle prossime settimane, di trovarvi senza computer e senza wi-fi, per rilassarvi completamente e godervi le ferie. Certo che, però, c'è la possibilità che sentiate la mancanza di connettervi a qualsiasi ora del giorno per mettervi in pari con la vostra serie preferita oppure per recuperare quel film che da tanto tempo volevate vedere.

 

Se la vostra dipendenza da cinema è difficile da placare, una soluzione è portare sotto l'ombrellone un libro che ha ispirato un film. E non è necessario che lo abbiate visto: meno immagini avrete in testa e meglio la vostra mente viaggerà, libera di fantasticare sui personaggi senza che il volto di un attore o di un'attrice più o meno celebre si metta in mezzo.

Di romanzi che hanno ispirato il cinema ce ne sono parecchi, guai a volerne fare una classifica. Cerchiamo invece di essere pratici e diciamoci la verità: a meno di non essere completamente devoti all'e-book, la decisione di quale prezioso libro di carta portare in vacanza è in gran parte dettata dalle dimensioni del nostro bagaglio. Economy, Business, First class. Ecco qualche consiglio per voi.

filmtrattidalibri-1627469535.png

Economy, piccoli ma necessari

 

Novecento, Alessandro Baricco

Il monologo che ha ispirato La leggenda del pianista sull'oceano di Giuseppe Tornatore. Un film bello, ma meno bello di un romanzo che descrive le note alte di un pianoforte come una cascata di perle su un pavimento di marmo.

 

Colazione da Tiffany, Truman Capote

Non ha bisogno di presentazioni la storia dell'avventuriera Holly Golightly, resa indimenticabile dall'interpretazione di Audrey Hepburn nel film di Blake Edwards.

 

Cronaca di una morte annunciata, Gabriel García Márquez

Il film di Francesco Rosi è meno famoso del romanzo, un piccolo capolavoro di Gabriel García Márquez che si legge in un pomeriggio. Un grande racconto sulla natura paradossale della vita e della morte.

filmtrattidalibri2-1627469790.png

Non è un paese per vecchi, Cormac McCarthy

In Texas, a un passo dal confine con il Messico, è ambientato il romanzo di Cormac McCarthy dal quale i fratelli Coen hanno tratto uno dei loro cult. Una storia senza scampo, come i suoi protagonisti. Da leggere un paio di volte prima di vederci chiaro.

 

Vita di Pi, Yann Martell

Non vi lascerà a bocca aperta come lo spettacolare film di Ang Lee, ma quanto a filosofia c'è molto di cui riflettere dopo aver letto Vita di Pi. La storia di un ragazzo e di una tigre che, persi nell'Oceano, imparano a vivere.

filmtrattidalibri4-1627470135.png

Business, solo valigie convinte

 

L'isola della paura/Mystic River, Dennis Lehane (a scelta o entrambi)

I romanzi da cui, rispettivamente, Martin Scorsese ha tratto Shutter Island e Clint Eastwood Mystic River. Chi non ha visto i film è fortunato: saprà immaginarsi i personaggi usciti dalla penna di Lehane senza venire travolto dalle eccezionali interpretazioni dei rispettivi cast.

 

Suite Francese, Irene Nemirovsky

Due racconti lunghi, in qualche modo collegati. Dal secondo, nel 2014 Saul Dibb ha tratto il suo elegante affresco cinematografico di amore e guerra. Nel libro, un dramma bellico nella Francia occupata, tra le peripezie dei molti personaggi trova posto anche la storia impossibile tra un ufficiale tedesco e una vedova bianca francese.

filmtrattidalibri5-1627470417.png

Revolutionary Road, Richard Yates

Un capolavoro americano. Un grandissimo romanzo che ha ispirato non solo il film omonimo di Sam Mendes, con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet, ma anche Matthew Weiner, lo showrunner della serie tv Mad Men. Un ritratto impietoso negli Stati Uniti degli '60 e della middle class in caduta libera.

 

Stephen King Goes to the Movies, Stephen King

Una chicca. Una raccolta di cinque racconti di King che hanno ispirato altrettanti film. Nelle introduzioni, l'autore commenta le versioni cinematografiche con appunti e aneddoti. Tra i racconti c'è anche Rita Hayworth e La Redenzione Di Shawshank, che ha ispirato il film Le ali della libertà.

 

Visioni dal futuro, Philip K. Dick

Un solo volume raccoglie romanzi e racconti di Philip K. Dick, autore geniale e visionario che ha ispirato film giganteschi. Come Blade Runner di Ridley Scott, tratto da Ma gli androidi sognano pecore elettriche?, o Minority Report di Steven Spielberg.

filmtrattidalibri6-1627470771.png

First class, per grandi imprese 

 

I Miserabili, Victor Hugo

Se avete visto tutte le versioni cinematografiche e televisive e ancora state cercando quella giusta, lasciate perdere e dedicatevi al romanzo. I Miserabili è una storia d'amore, guerra, avventura. Sarà la vostra immaginazione, aiutata dalle dettagliate descrizioni di Victor Hugo, a trovare il giusto volto a ogni personaggio.

 

Anna Karenina, Lev Tolstoj

Per rinfrescare le vostre vacanze al mare o al caldo. Nella Russia di metà Ottocento, l'infelice, travolgente storia dell'infedeltà di Anna, moglie di Karenin, ambientata tra la raffinata San Pietroburgo e le campagne russe. Completata questa impresa, dimenticate gli adattamenti cinematografici moderni; vale le pena solo dedicarsi ai due classici: quello del 1935 con Greta Garbo e quello del 1948 con Vivien Leigh.

 

Il Signore degli Anelli, J. R. R. Tolkien

La saga di Peter Jackson non ha bisogno di parole, il romanzo finisce per diventare uno di famiglia. Talmente lungo da restarvi accanto fedelmente per molto tempo; talmente vissuto che, dopo tanto sfogliarlo - avanti e indietro, tra la mappa della Terra di Mezzo e il nome di quel personaggio che avevate dimenticato - lo inizierete a trattare con affetto. 


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Come creare un sito web con Flazio