Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
foto_Steven Spielberg

Steven Spielberg


CURIOSITÀ

Indiana Jones e il tempio maledetto (1984)
In piccoli camei appaiono George Lucas (nel ruolo di un missionario), Dan Aykroyd (in quello dell'imbarcatore all'aeroporto), e Steven Spielberg (in quello di un turista all'aeroporto).

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo (2008)
Steven Spielberg spiegò di aver ricominciato a pensare seriamente alla saga quando ricevette l'Oscar (1994) per Schindler's List dalle mani di Harrison Ford, il quale gli anticipò il suo interesse per una nuova avventura di Indiana Jones. Il regista consigliò scherzosamente all’attore di rivolgersi a George Lucas: una settimana dopo ricevette una telefonata dallo stesso Lucas, che aveva appena parlato con Ford.

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo (2008)
Il 3 giugno 2003 il soggetto di Indy 4 scritto da Frank Darabont venne dichiarato come completato. Ma a febbraio del 2004 il progetto venne ufficialmente accantonato dopo che George Lucas rifiutò il soggetto scritto da Darabont, promossa a pieni voti invece da Steven Spielberg: speculazioni asserivano che lo sceneggiatore avesse trattato male il tema della comparsa del fratello cattivo di Indy, ruolo per il quale si vociferavano i nomi di Kevin Costner e Tom Selleck (che era stato l’originaria scelta, nel lontano 1981, per il ruolo dello stesso Indiana).

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo (2008)
In un sondaggio fatto dal sito MovieTickets.com il film di Steven Spielberg è stato al primo posto nella classifica dei film più attesi per il 2008, battendo in larga misura la concorrenza di film come Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e Iron Man di Jon Favreau.

Once - Una volta (2006)
Once - Una volta ha suscitato molti entusiasmi tra pubblico, critici e addetti ai lavori, tra cui quello del regista Steven Spielberg.

Il curioso caso di Benjamin Button (2008)
Per ben due volte si era pensato di portare Il curioso caso di Benjamin Button sul grande schermo: il primo fu Steven Spielberg all'inizio degli anni novanta che pensò di assegnare il ruolo di Benjamin a Tom Cruise; nel 1998 l'idea venne ripristinata da Ron Howard, il quale pensò di sostituirlo con John Travolta.

Toy Story 2 - Woody e Buzz alla riscossa (1999)
Durante la scena della ricerca di Woody all'interno del negozio di giocattoli di Al, Rex rincorre la macchinina giocattolo guidata da Barbie, e Mr. Potato guarda il dinosauro dallo specchietto retrovisore: è un chiaro riferimento a Jurassic Park di Steven Spielberg.

Shrek (2001)
Shrek doveva inizialmente essere interpretato da Bill Murray nell'idea originale di Steven Spielberg. Poi si è passati a Chris Farley, purtroppo deceduto nel 1997. La parte è stata quindi presa dal collega Mike Myers.

Hereafter (2010)
Nel 2008 Peter Morgan scrisse uno script speculativo sul film che venne poi acquistato dalla Dreamworks. Tuttavia dopo che Steven Spielberg, produttore esecutivo, manifestò dei dubbi sulla storia, questa venne riscritta da Morgan. In un primo momento il finale venne cambiato salvo essere ripristinato nella versione definitiva.

Super 8 (2011)
Steven Spielberg (produttore) e J.J. Abrams (regista) hanno riferito che le riprese di questo film sono state tra le più divertente a cui abbiano mai preso parte.

Armageddon - Giudizio finale (1998)
Sempre nel 1998, è stato realizzato un altro film incentrato sullo stesso argomento, Deep Impact, diretto da Mimi Leder e prodotto da Steven Spielberg.

Transformers (2007)
Steven Spielberg, produttore esecutivo del film, si è dichiarato lui stesso un fan accanito della serie.

E.T. L'Extraterrestre (1982)
Nella scena di Halloween, viene citato un altro personaggio della saga di Star Wars, Yoda, che viene scambiato da E.T. come un suo simile. Durante la scena si può sentire il tema musicale del personaggio, tratto dal film Star Wars: Episodio V - L'impero colpisce ancora. Steven Spielberg lo inserì come omaggio all'amico George Lucas, dicendo che «La galassia non è poi così tanto grande».

E.T. L'Extraterrestre (1982)
Nel luglio del 1982, poco dopo l'uscita del film nei cinema, Steven Spielberg e Melissa Mathison scrissero una relazione per un possibile seguito, intitolato E.T. II: Nocturnal Fears. La storia vedeva Elliott e i suoi amici, catturati da malvagi alieni, tentare di contattare E.T. per chiedergli aiuto. Steven Spielberg cambiò rapidamente idea e soppresse il sequel, dicendo che avrebbe strappato al film la sua innocenza.

E.T. L'Extraterrestre (1982)
Nel 2002, in occasione del ventesimo anniversario della pellicola, Steven Spielberg decise di ridistribuire E.T. L'Extraterrestre per una nuova generazione, con effetti speciali migliorati, pulizia dei negativi e rimasterizzazione della colonna sonora.

E.T. L'Extraterrestre (1982)
Una delle cose che aiutò maggiormente i giovani attori, fu il fatto che il film venne girato in ordine cronologico, seguendo l'andamento degli eventi. Steven Spielberg disse a proposito: «Ci aiutò moltissimo, perché i ragazzi sapevano a livello emotivo, dove si trovavano e non avrebbero avuto idea di dove si sarebbero trovati il giorno dopo. Così, come nella vita vera, ogni giorno era una sorpresa. La loro recitazione non si sarebbe potuta nemmeno definire tale. Era più una reazione agli eventi.»

E.T. L'Extraterrestre (1982)
Nel film era presente il cameo di Harrison Ford, nel ruolo del preside di Elliott. Steven Spielberg decise di tagliarlo in quanto avrebbe distratto il pubblico dalla storia.

Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977)
Durante la lavorazione non mancarono problemi sia tecnici sia economici. Steven Spielberg aveva inizialmente stimato i costi per il film in circa 2,7 milioni di dollari, ma alla fine superarono i 19 milioni di dollari.

Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977)
L'idea di Incontri ravvicinati del terzo tipo nacque quando Steven Spielberg, ancora giovane, assistette insieme a suo padre a una pioggia di meteoriti nel New Jersey.

Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977)
Nel film gli extraterrestri mandano un messaggio che è costituito da una sequenza di cinque note (in realtà si tratta di sole quattro note, due delle quali separate da un'ottava, dunque non è tecnicamente una scala pentatonica). Tale sequenza è stata scritta da John Williams, su diretta indicazione di Steven Spielberg. In realtà Williams voleva utilizzare una melodia con almeno sette note, ma Spielberg volle categoricamente una sequenza di sole 5 note, che fosse possibile considerare come equivalente musicale della parola inglese «Hello» (Ciao). Le note che compongono la sequenza sono: Sol(4)-La(4)-Fa(4)-Fa(3)-Do(4).

The Blues Brothers (1980)
Nel film sono presenti diversi illustri camei: Steven Spielberg che interpreta l'impiegato dell'ufficio delle tasse dove i Blues portano i 5000 dollari per salvare l'orfanotrofio; Frank Oz è l'ufficiale che consegna gli effetti personali a Jake all'uscita dalla prigione; lo stesso John Landis si ritaglia una breve apparizione come uno dei poliziotti all'inseguimento di Jake e Elwood.

I fiori della guerra (2011)
Steven Spielberg ha raccomandato personalmente Christian Bale per il ruolo di protagonista.

Vanilla Sky (2001)
Nella scena della festa di compleanno appaiono in un cameo Steven Spielberg, l'ex moglie di Tom Cruise, Nicole Kidman, e la campionessa olimpica di pattinaggio artistico su ghiaccio Tara Lipinski.

Jurassic Park (1993)
I produttori imposero a Steven Spielberg di terminare prima le riprese di Jurassic Park e solo dopo procedere con Schindler's List. Il regista aveva infatti dichiarato: «Sapevano che dopo Schindler's list non sarei più stato in grado di fare Jurassic Park».

Jurassic Park (1993)
John Williams, autore delle musiche, è anche compositore di un altro celebre film diretto da Steven Spielberg: Schindler's List.

Jurassic Park (1993)
Il montaggio e la post-produzione del film sono stati realizzati sotto la supervisione di George Lucas, tra le altre cose, grande amico di Steven Spielberg.

Jurassic Park - Il Mondo Perduto (1997)
Il regista Steven Spielberg appare nel film in un cameo mentre mangia dei pop corn.

Alla ricerca di Nemo (2003)
Nella versione originale, lo squalo vegetariano si chiama Bruce in omaggio al protagonista de Lo squalo di Steven Spielberg.

Lincoln (2012)
Steven Spielberg ha confessato che l'idea di una storia su un Lincoln più intimo e sconosciuto lo ossessiona fin da bambino.

Lincoln (2012)
Anche per Lincoln Steven Spielberg ha deciso di fare affidamento al suo team abituale, che include, tra gli altri, John Williams alle musiche, Janusz Kaminski come direttore della fotografia e il montatore Michael Kahn.

Lincoln (2012)
Steven Spielberg e lo sceneggiatore Tony Kushner avevano già lavorato insieme in Munich.

Starbuck – 533 figli... e non saperlo! (2012)
Ken Scott sta lavorando ad una versione inglese del film, intitolato "The Delivery Man", prodotto da Steven Spielberg e DreamWorks Pictures, con protagonista l’attore Vince Vaughn.

Schindler's List (1993)
Nella scena finale, il regista Steven Spielberg appare tra le fila degli ebrei che attraversano i campi.

Schindler's List (1993)
Steven Spielberg ha utilizzato parte degli incassi per creare la Survivors of Shoah Visual History Foundation, un'associzione no-profit per la raccolta delle testimonianze dei sopravvissuti.

The Butler: Un maggiordomo alla Casa Bianca (2013)
Oprah Winfrey, che ottenne già nel 1985 una nomination all'Oscar per Il colore viola di Steven Spielberg, è stata candidata all’Oscar per Miglior Attrice non protagonista agli Oscar.

American Beauty (1999)
Vuole la leggenda che Adam Ball scrisse la sceneggiatura di American Beauty mentre realizzava la sua ennesima sitcom, dal titolo Oh, Grow Up. Il copione di American Beauty divenne lo sfogo in cui riversare tutta la frustrazione dovuta alle incessanti pretese della rete televisiva. Fu poi un incontro casuale con Steven Spielberg a fare maturare in Ball la consapevolezza della propria opera.

Amore, cucina e curry (2014)
Il film è prodotto da Steven Spielberg e Oprah Winfrey.

Interstellar (2014)
Il progetto di Interstellar era inizialmente nelle mani di Steven Spielberg, che ingaggiò Jonathan Nolan per scriverne la sceneggiatura. Quando Spielberg preferì concentrarsi su altri film, Jonathan propose il progetto a suo fratello Christopher Nolan, che vi aggiunse alcune sue idee originali.

Storie pazzesche (2014)
Il film si ispira alla serie televisiva Storie Incredibili ideata da Steven Spielberg negli anni ’80.

American Sniper (2014)
Lo script di American Sniper era stato affidato e poi rifiutato da Steven Spielberg.

Il colore viola (1985)
Steven Spielberg ha dichiarato in un'intervista di essere stato molto incerto prima di dirigere Il colore viola. Rispose al produttore Quincy Jones di non sentirsi adeguato in quanto non nero. Jones, dalla sua, gli rispose che non era importante e aggiunse: «Non hai bisogno di essere nero per dirigere un film sui neri. Del resto non hai avuto bisogno di essere un alieno per dirigere E.T. L'Extraterrestre».

Jurassic World (2015)
L'idea per questo quarto film è venuta a Steven Spielberg e Mark Protosevich.

Jurassic World (2015)
La "girosfera" è stata un'idea di Steven Spielberg.

Collateral (2004)
Prima di Mann, Spike Lee, Martin Scorsese e Steven Spielberg erano in lizza per girare "Collateral".

Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza (1977)
Di contro all'opinione di molti colleghi, Steven Spielberg si schierò subito per il successo di Star Wars. Si racconta che scrisse a Lucas in una busta chiusa quanto sarebbe stato l'incasso del film. La cifra scritta da Spielberg fu di 20 milioni di dollari: il film incasso dieci volte tanto. Con un budget di soli 11 000 000 $, un anno dopo ne aveva incassati oltre 200.

Gremlins (1984)
Steven Spielberg, produttore esecutivo, compare in un cameo.

Il ponte delle spie (2015)
"Il ponte delle spie" è il 27esimo film di Steven Spielberg.

Duel (1971)
La "nemesi" utilizzata per il film è un Peterbilt 281 del 1955, invecchiato per l'occasione e potenziato per poter toccare i 145km/h, mentre l'auto (rossa, come da richiesta di Steven Spielberg) di David Mann è una Plymouth Valiant del 1971.

Duel (1971)
Inzialmente Duel è nato come progetto televisivo della durata di 74 minuti. Visto l'ottimo riscontro, la produzione decise di farlo uscire nelle sale, chiedendo a Steven Spielberg di allungarlo sino agli attuali 90 minuti.

Il GGG - Il Grande Gigante Gentile (2016)
Il GGG - Il Grande Gigante Gentile è il primo film diretto da Steven Spielberg ad essere prodotto e distribuito dalla Walt Disney.

Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith (2005)
Alla regia ha collaborato anche Steven Spielberg.

Baby Boss (2017)
Il montatore capo del film Jim Ryan si è ispirato ai classici di Steven Spielberg per creare le sequenze in cui la fantasia di Tim si scatena.

Civiltà perduta (2016)
Anche se Percy Fawcett svanì nel nulla nel 1925, la sua leggenda perdurò nel tempo, a partire dal personaggio del professor Challenger ne Il mondo perduto (1912). Sir Arthur Conan Doyle ha modellato l'intrepido eroe del suo romanzo del 1912 su Fawcett, di cui era molto amico. Il professor Challenger è ritornato nuovamente nel film muto del 1925 che porta lo stesso nome, e nel 1960 l'attore Claude Rains ha messo un po' di Fawcett nell'esploratore britannico nel film di Irwin Allen Il mondo perduto. Il libro di Conan Doyle ha poi ispirato l'autore Michael Crichton nello scrivere il bestseller Jurassic Park, che è diventato un fenomeno culturale grazie all'adattamento cinematografico di Steven Spielberg nel 1993. Crichton ha reso omaggio direttamente al lavoro di Conan Doyle intitolando il suo sequel – adattato da Spielberg nel 1997 – Jurassic Park - Il Mondo Perduto. Inoltre in molti pensano che il personaggio immaginario di Indiana Jones possa somigliare, o forse ne sia stato ispirato, a Fawcett. Anche se la connessione tra i due non sia mai stata ufficialmente confermata, gli editori della serie di libri per bambini di Indiana Jones hanno sempre sotteso un apparente e referenziale legame tra i due avventurieri.

E.T. L'Extraterrestre (1982)
La prima stesura del soggetto, dal titolo provvisorio Night Skies parlava di un gruppo di extraterrestri malvagi che invadevano una fattoria. Steven Spielberg aveva già affidato al celebre truccatore Rick Baker il compito di creare gli alieni, ma in seguito cambiò idea. Il regista stesso dichiara che pensando con nostalgia ad alcuni ricordi e sogni d'infanzia decise di portare al cinema la prima storia di un alieno buono, che faceva amicizia con un ragazzo.

I Goonies (1985)
Durante le riprese, Steven Spielberg e Richard Donner portarono i giovani protagonisti al Dodger Stadium, Los Angeles, per il concerto di Michael Jackson, Victory.

USS Indianapolis (2016)
L'incidente dell'USS Indianapolis viene citato nel film di Steven Spielberg Lo squalo dal pescatore Quint, interpretato da Robert Shaw.

Miss Sloane - Giochi di potere (2016)
Steven Spielberg si era appassionato a questa sceneggiatura già da tempo e ha consigliato a John Madden di leggerla.

Poltergeist - Demoniache presenze (1982)
Steven Spielberg ha assunto Tobe Hooper dopo essere rimasto impressionato da Non aprite quella porta (1974).

Poltergeist - Demoniache presenze (1982)
Si tratta del primo film prodotto da Steven Spielberg.

Minority Report (2002)
Il film è la prima collaborazione tra Steven Spielberg e la Twentieth Century Fox.

Minority Report (2002)
Tre mesi prima di iniziare le riprese, il regista Steven Spielberg convocò un gruppo di futurologi perché immaginassero per lui un 2054 credibile. Tra costoro v'erano esperti del MIT, del dipartimento di ricerca biomedica alla difesa, di software e di realtà virtuale. Successivamente dei ricercatori del MIT nel campo dei big data e dell'apprendimento automatico hanno progettato un algoritmo che rende possibile nella realtà alcuni aspetti degli scenari narrati in Minority Report.

The Post (2017)
Si tratta della 28esima collaborazione tra Steven Spielberg e il compositore John Williams.

L'uomo bicentenario (1999)
Robin Williams due anni dopo L'uomo bicentenario ha prestato la sua voce ad un robot che voleva diventare umano in A.I. - Intelligenza artificiale (2001) di Steven Spielberg.

The Post (2017)
Il film è stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani SNCCI con la seguente motivazione: «Steven Spielberg torna a ragionare sulle basi portanti del sistema statunitense, svelandone le falle e indicando le vie per una possibile reazione. Il confronto tra potere politico e potere mediatico volge lo sguardo agli anni Settanta per parlare anche dell'oggi, e lo fa attraverso uno stile classico e rigoroso, che utilizza l'ars retorica come etica della verità».

Dunkirk (2017)
Christopher Nolan ha dichiarato a Collider di aver consultato Steven Spielberg e rivisto Salvate il Soldato Ryan prima di entrare in produzione. La visione di quest’ultimo film ha portato Nolan a cambiare approccio, puntando sul thriller di suspance a differenza dell’horror - come linguaggio filmico - utilizzato da Spielberg.

Il mostro della laguna nera (1954)
Destinato a divenire presto uno dei personaggi cinematografici più celebri e amati dal pubblico, Gill-Man ha profondamente influenzato la cultura popolare, ispirando in maniera più o meno esplicita numerose altre figure e produzioni: basti pensare a film come Quando la moglie è in vacanza di Billy Wilder (dove Marilyn Monroe esprime simpatia per la creatura, sostenendo che in fondo essa voleva soltanto essere amata), Mad Monster Party di Jules Bass, Lo squalo di Steven Spielberg (che rievoca la medesima paura del sommerso incarnata dal mostro della laguna nera), Scuola di mostri di Fred Dekker, Nightmare Before Christmas di Henry Selick (il personaggio di Undersea Gal - in italiano Sanguisuga della laguna), Mostri contro alieni di Rob Letterman e Conrad Vernon (la figura di Anello Mancante), la trilogia di Hotel Transylvania di Genndy Tartakovsky (il buffo Marty Gillman) fino a La Forma dell'Acqua - The Shape of Water di Guillermo Del Toro. Impossibile poi rendere conto della molteplicità di camei ed apparizioni compiute sul piccolo schermo, come nei programmi televisivi de I Mostri (il personaggio di zio Gilberto), I Simpson, I Griffin, Kim Possible (l’arcinemico Gill), A-Team (l’Acquamaniaco) e Striscia la notizia (vedi la sigla de I nuovi mostri). Anche nel mondo videoludico, Gill-Man fa la sua comparsa in titoli come Pro Wrestling per Nes (il lottatore The Amazon), Darkstalkers (il personaggio di Rikuo), Skylanders (Gill Grunt), Tony Hawk's Underground (il personaggio bonus di T.H.U.D.), Fallout 3 (Re Mirelurk) e la slot machine Creature from the Black Lagoon. In campo letterario, la figura della creatura della laguna nera trova eco, oltre che nei romanzi direttamente ispirati dalla pellicola (scritti da John Russell Fearn nel 1954 e da Walter Harris nel 1977), nel celebre It di Stephen King (dove il malvagio Pennywise uccide un bambino assumendo le sembianze di Gill-Man) e in fumetti come Zagor (il mostro del Dark Canal, apparso negli albi n. 110-112), Gregory Hunter (n.13), Teenage Mutant Ninja Turtles (il bizzarro Monsterex) e le pubblicazioni Marvel Comics (l’Inumano Triton). Infine, in ambito musicale la creatura di Alland e Arnold viene espressamente nominata in brani quali The Creature From the Black Lagoon di Lord Melody (1957), Creature From The Black Lagoon di Dave Edmunds (1979), Creature from the Black Lagoon dei Frankenstein Drag Queens from Planet 13 (1999), Dragon's Child degli Iced Earth (2001) e The People del duo hip-hop Insane Clown Posse (2005).

Ready Player One (2018)
Per il ruolo del fondatore di Oasis, James Halliday, Steven Spielberg aveva pensato allo scomparso Gene Wilder (1933-2016). La parte è poi andata a – poi andata a Mark Rylance, Oscar per il Il ponte delle spie.

Blackhawk (2020)
Il progetto segna la prima esperienza cinematografica di Steven Spielberg incentrata sui personaggi DC. L'annuncio è stato dato da Toby Emmerich, Presidente della Warner Bros. Pictures Group: «Siamo molto orgogliosi di essere lo studio dietro l'ultimo successo di Steven Spielberg, e siamo entusiasti di lavorare ancora con lui in questa nuova avventura d'azione. Non vediamo l'ora di conoscere quali novità presenterà al pubblico di tutto il mondo con Blackhawk». Steven Spielberg ha osservato: «È stato meraviglioso lavorare con i membri del team della Warner Bros. per portare Ready Player One sullo schermo. Apportano un mix di passione e professionalità in tutto ciò che fanno, e vantano di una straordinaria storia in questo genere. Sono entusiasta di riunirmi a loro in Blackhawk».

Back in Time (2015)
Tra gli intervistati ci sono Steven Spielberg, Robert Zemeckis, Bob Gale e ovviamente Michel J. Fox e Christopher Lloyd.

Jurassic World: Il regno distrutto (2018)
Steven Spielberg resta tra i produttori del film.

REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo