Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
foto_Andrea Segre

Andrea Segre


CURIOSITÀ

Mare chiuso (2012)
Andrea Segre ha scritto e diretto documentari di successo, tra cui A metà, storie tra Italia e Albania (2001), menzione speciale al Maremma Doc Festival del 2001; Marghera Canale Nord (2003), selezionato alla Mostra del Cinema di Venezia e menzione speciale della giuria al Roma Doc Festival.

Indebito (2013)
Del suo film Andrea Segre ha dichiarato: «Abbiamo girato tutto con tre camere a mano, ma non sporche. Inquadrature instabili che cercano di essere stabili. La poesia del cemento. I segni della rabbia sui muri, le vetrine della crisi. La decadenza della crisi. Un film costruito nel solco del cinema-documentario, ma lasciando spazio a momenti di messa in scena teatrale che cercano dialogo anche con il repertorio e la memoria».

L'ordine delle cose (2017)
«Quando tre anni fa ho iniziato a lavorare a questo film non sapevo che le vicende tra Italia e Libia sarebbero andate proprio come le abbiamo raccontate, ma purtroppo lo immaginavo. Per molti mesi ho incontrato insieme a Marco Pettenello alcuni “veri Corrado” e parlando con loro ho intuito che l’Italia si apprestava ad avviare respingimenti di migranti nei centri di detenzione libica. Nessuno lo diceva pubblicamente, ma ora che il film esce è tutto alla luce del sole. Mi auguro che il film aiuti a riflettere su cosa stiamo vivendo in questi giorni e sulle lunghe conseguenze che vivremo ancora per anni. » è quanto affermato dal regista Andrea Segre.

Ibi (2017)
Il regista Andrea Segre ha rivelato: «Per molte settimane abbiamo guardato e studiato le tante ore di riprese e le migliaia di foto che Ibi ha lasciato nella casa dove viveva con Salami. Quello che emerge non è solo la drammaticità e la dignità della sua storia, che Ibi racconta e spiega in lunghe video-lettere ai figli e alla madre, ma anche la sua ricerca estetica ed etica».

Sami Blood (2016)
Sami Blood è vincitore del Lux Prize, all'interno del quale vengono selezionati film su panoramiche e tematiche di interesse comune in Europa. In questa prospettiva gli 87.000 euro assegnati al film vincitore sono destinati a sottotitolarlo in tutte e ventitrè le lingue ufficiali dell'Unione Europea e produrne una copia in pellicola per ogni Stato membro. L'unico film italiano a vincere questo prestigioso premio fu nel 2012 il bellissimo Io sono Li di Andrea Segre.

REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo