Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
foto_Roberto Benigni

Roberto Benigni


CURIOSITÀ

Sogni di Gloria (2014)
"Sogni di gloria" è l’ultimo film con protagonista Carlo Monni. Scomparso nel 2013, l'attore nella sua carriera ha recitato – tra gli altri - con Roberto Benigni, Leonardo Pieraccioni, Massimo Trosi e Pupi Avati.

Non ci resta che piangere (1984)
Il titolo del film deriva da una poesia Non ci resta che piangere di Francesco Petrarca. Roberto Benigni, stava leggendo alcuni titoli di poesie e Massimo Troisi lo interruppe dicendo «Non ci resta che piangere, Ferma questa mi piacè».

Non ci resta che piangere (1984)
La scena dove Roberto Benigni e Massimo Troisi scrivono la lettera a Savonarola è un omaggio alla scena del film Totò, Peppino e... la malafemmina, dove i protagonisti scrivono una lettera, sconclusionata e per tale ragione comica, alla ragazza del nipote.

Non ci resta che piangere (1984)
Roberto Benigni e Massimo Troisi in un'intervista hanno dichiarato che la celeberrima scena in cui passano la dogana è stata girata più e più volte perché non riuscivano a restare seri. Addirittura la coppia ha dovuto rinunciare a girare tale scena come da copione ed è così rimasta quella che tutti possiamo vedere, con i protagonisti che ridono a crepapelle.

Non ci resta che piangere (1984)
Del cast fanno parte attori come Carlo Monni e Paolo Bonacelli, attori presenti anche in altri cult di Roberto Benigni come Berlinguer ti voglio bene e Johnny Stecchino.

L'amore non perdona (2014)
Stefano Consiglio è stato l'aiuto regista di Roberto Benigni in Tu mi turbi (1983), di Giuseppe Bertolucci in Segreti segreti (1984) e di Mario Monicelli in Panni sporchi (1999).

La vita è bella (1997)
Nel 1999 film vinse 3 Oscar: Miglior Film Straniero, Miglior Attore (Roberto Benigni) e Miglior Colonna Sonora (Nicola Piovani) oltre ad altri premi internazionali tra cui ill Grand Prix Speciale della Giuria di Cannes e un BAFTA come Miglior Attore Protagonista.

La vita è bella (1997)
La moglie di Guido, Dora, è interpretato dalla vera moglie di Roberto Benigni, Nicoletta Braschi. L'attrice compare in tutti i film diretti dal marito a eccezione di Non ci resta che piangere.

La vita è bella (1997)
Roberto Benigni è la quarta persona ad essere stata nominata come Miglior Attore, Miglior Regista e Miglior Sceneggiatura per lo stesso film. Gli altri destinatari di questo riconoscimento sono stati Orson Welles per Quarto Potere (1941), Woody Allen per Io & Annie (1977) e Warren Beatty per Reds (1981).

La vita è bella (1997)
Si tratta del secondo caso nella storia dell'Academy che il premio Oscar per il Miglior Attore fu assegnato per una performance completamente in italiano. Prima di Roberto Benigni il premio lo vinse Sophia Loren per sua interpretazione ne La ciociara (1960).

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse (2016)
Hugo Gélin ha dichiarato di essersi ispirato a La vita è bella di Roberto Benigni e anche a La ricerca della felicità di Gabriele Muccino.

Rabbia furiosa - Er Canaro (2018)
Sergio Stivaletti è un effettista, regista e sceneggiatore italiano. Per oltre 30 anni ha ideato e creato personaggi, creature e mostri per il cinema, la televisione e il teatro, collaborando con alcuni dei più grandi registi italiani come Dario Argento, Michele Soavi, Lamberto Bava, Roberto Benigni e Gabriele Salvatores. È anche il creatore della miniserie a fumetti Factor-V, pubblicata dal marzo 2010 dall'editore Star Comics.

REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo