Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
foto_Iggy Pop

Iggy Pop


CURIOSITÀ

Trainspotting (1996)
La colonna sonora riportò in auge Iggy Pop, ai tempi dimenticato e diede vita a una delle colonne sonore degli anni '90, Born Slippy degli Underworld.

Gimme Danger (2016)
Componevano la band The Stooges Iggy Pop, Ron Asheton, Scott Asheton e Dave Alexander. In seguito Steve Mackay al sassofono.

Song to Song (2017)
Nel film appaiono star del rock come Patti Smith e Iggy Pop.

Good Time (2017)
Gli autori della colonna sonora - industrial rock e ansiolitica - sono Oneohtrix Point Never (alias Daniel Lopatin) e Iggy Pop, anche se paroliere di un solo brano. Quest'ultimo canta e recita sul finale: «Penso a come sciogliere, slegare, le corde che mi legano. Vorrei una vita pura, guardare un cielo sereno. Non succederà. Ma è un bel sogno. Un bel sogno».

Good Time (2017)
Josh Safdie ha dichiarato: «Io e Daniel Lopatin ci siamo trovati fin da subito sul mondo di approcciarsi alla musica. Volevo qualcosa che incarnasse le emozioni del film e, nella mia totale incapacità, provavo di spiegargli che tipo di suoni cercassi. Mi ha aiutato moltissimo. Iggy Pop l’ho conosciuto solo virtualmente. È un poeta. Dopo aver visto il film, mi ha detto di aver buttato giù qualche verso…il risultato potete vederlo».

L'uomo che rubò Banksy (2018)
Il documentario è narrato da Iggy Pop.

Lords of Chaos (2018)
Jonas Akerlund debutta come regista negli anni ’90, dirigendo videoclip per gruppi pop e rock svedesi. La svolta avviene nel 1997, quando firma il video di Smack my bitch up dei Prodigy: da quel momento in poi è un’ascesa di collaborazioni con star del calibro di Moby, Madonna, Metallica, Iggy Pop, U2, Ozzy Osburne, Paul McCartney e Rolling Stones. Nel 2002 approda al cinema. Il suo film d’esordio è Spun, un drug-movie. Prima di approdare al cinema, Akerlund era un musicista e bazzicava l’ambiente metal.

I morti non muoiono (2019)
Per l’occasione Jim Jarmusch ha riunito un grande cast, richiamando molti degli attori che hanno percorso con lui parti della sua carriera: oltre ai già citati Waits e Swinton, Iggy Pop nella parte del primo zombie che fuoriesce dalle tombe, Steve Buscemi in quella di un farmer profondamente razzista, Bill Murray e Adam Driver nelle vesti dei due agenti della stazione di polizia insieme a Chloë Sevigny, la poliziotta.

REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo