photo
ascolta il podcast le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Una donna promettente (2020), la recensione dello straordinario esordio di Emerald Fennell

22/03/2021 19:43

Samantha Ruboni

Recensione Film, Film Drammatico, Film Thriller, Film USA, Carey Mulligan, Emerald Fennell, Oscar2021,

Una donna promettente (2020), la recensione dello straordinario esordio di Emerald Fennell

Candidato a 5 Premi Oscar, Promising Young Woman parla di stupro in un modo in cui nessuno era ancora riuscito a fare

Il 98% delle persone che ha perso lavoro durante il 2020 è di sesso femminile e il 2021, iniziato da pochi mesi, conta già dodici vittime di femminicidio. In questi Oscar 2021, in un anno così difficile per le donne, un film come Una donna promettentePromising Young Woman è quello che ci serve. È quello di cui in questo momento bisogna parlare. Perchè? Andiamo per ordine.

9bf67032c140152eb4de6b2659a2e43f57b923db-1616256389.jpeg

Cassandra (Carey Mulligan) è una ragazza alla soglia dei trentanni che si finge ubriaca nei bar e nei club per abbordare i predatori sessuali. Tutto per vendicare la sua amica Nina, violentata durante una festa quando erano all’Università.

Tramite il metodo di Cassandra, scopriamo che ad approfittarsi delle ragazze ubriache sono sempre gli stessi: i bravi ragazzi, con tanto di camicia e colletto bianco, che il mondo vede come uomini ideali, simpatici e premurosi. Cassandra continuerà quindi ad attuare il suo piano finché proprio uno di questi bravi ragazzi non la farà innamorare di sé. Ma la vendetta sarà ancora in atto.

download1-1616256765.jfif

Promising Young Woman riesce a parlare di stupro nel modo in cui nessuno era ancora riuscito a fare: stando dalla parte delle vittime e di chi le ha amate, di chi ci è cresciuto insieme, di chi - piano piano - le ha viste svanire.

 

Come Cassandra, amica da sempre di Nina, che decide di vendicarsi al posto suo, smascherando gli stupratori in giro per bar e locali: e, diversamente da ciò che la società descrive, scopre che non sono persone brutte e cattive, ma ragazzi amichevoli. Quegli stessi figli di papà che la società vede come perfetti e intoccabili. Cassandra, invece, grazie al suo coraggio e alla sua forza, ci farà capire come queste persone siano completamente senza scrupoli.

promising-young-woman-now-1024x558-1-1616256847.png

Nice guys finish last, cantavano i Greenday, e questa canzone non poteva essere più azzeccata. Perchè questi tipi carini in realtà sono come tutti gli altri delinquenti. E non è solo per loro che lo stupro è una “ragazzata”: quante volte abbiamo sentito dire al telegiornale erano solo dei ragazzi? Come se violentare una donna, dopo averla drogata e presa senza consenso, potesse essere in qualsiasi modo giustificato.

In un mondo dove il consenso questo sconosciuto, dove «dici no, ma in realtà dici sì»​, dove le donne sono frigide oppure facili, dove le vittime non vengono mai credute e sempre troppo accusate (eri ubriaca? Come eri vestita?), in questo mondo arriva il film di Promising Young Woman di Emerald Fennell, al suo esordio alla regia.

3099-1616257474.jpg

Ma se alle donne, alle vittime, nessuno crede mai, come dimostrare che quel qualcosa è successo realmente? Secondo Cassandra, la protagonista di Promising Young Woman, facendolo accadere di nuovo. Ed è così che si immola per la causa, convinta che con il suo gesto giustizia finalmente sarà fatta

Il film si apre proprio con una frase che risuona ogni volta che si parla di stupro e di abuso «She is asking for it», una delle frase più sudicie e meschine mai pensate da mente umana. Parte più di quella grande e atroce cosa chiamata cultura dello stupro, sempre troppo banalizzata e minimizzata, fino a quando non arriva la violenza. E a quel punto è troppo tardi. 

Quanto ci si arrabbia vedendo il film di Emerald Fennell? Tanto. E ci si arrabbia perché ciò che viene messo in scena è tutto vero, perché lo sappiamo bene che la violenza su una donna è solo l'ultima parte di una sequenza interminabile di pensieri, battute, scherzi e bravate. E, prima di dire «Non siamo tutti così» pensate un momento a quante volte vi siete trovati oppure avete sentito un amico raccontare una situazione tra quelle messe in scena da Promising Young Woman.

Tutto è perfetto nel film di Emerald Fennell: dallo script pazzesco alla fotografia curatissima, sino all'interpretazione di Carey Mulligan, nel suo “ruolo della vita”. 

La sua protagonista prende in prestito il nome dalla sacerdotessa di Troia violentata da Aiace di Locride: quest'ultimo, per la sua miscredenza, viene in seguito punito dagli dei. La Cassandra di Una donna promettente abita in un mondo di tonalità pastello, in netto contrasto con i temi di cui il film tratta: a suggerire come il mondo magico in cui tutti crediamo di vivere sia, in realtà, frutto di una menzogna.

promising-young-woman-1625671432.jpeg

Promising Young Woman ha la forza e il coraggio di parlare del mondo - quello vero - in cui donne vivono, un mondo tutt'altro che roseo: tutta la vita a badare a ciò che si indossa, a fare caso a non tornare troppo tardi a casa, a non bere eccessivamente, a stare bene attente e a guardarsi pure da chi sta accanto. E, nonostante tutto, il ritratto femminile tratteggiato è quello di una donna coraggiosa, forte e piena di vita. Un esordio, quello di Emerald Fennell, che merita tutti gli Oscar (cinque) a cui è candidato.


promisingyoungwomanxlg-1616257613.jpg

Genere: thriller, drammatico

Titolo originale: Promising Young Woman

Paese: USA, 2020
Regia: Emerald Fennell

Sceneggiatura: Emerald Fennell

Fotografia: Benjamin Kračun

Montaggio: Frédéric Thoraval

Interpreti: Carey Mulligan, Bo Burnham, Alison Brie, Clancy Brown, Jennifer Coolidge, Laverne Cox, Adam Brody, Chris Lowell

Musiche: Anthony Willis

Produzione: LuckyChap Entertainment

Distribuzione: Universal Pictures

Durata: 113'

Uscita: 24/06/21


202009260120370000-1619527662.png

Weirdo è il podcast di Samantha Ruboni sui film strani. In ogni puntata racconta i titoli più weird e complessi del cinema recente, quei film che quando li finisci dici: cos'ho appena visto? Per ascoltarlo cliccate qui


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

pngwing.com11
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder