facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Sisnero
Sisbianco
Sisbianco

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

MuciaraFestival-Bannerstretto

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Quasi amici (2011), la recensione del film francese che ribalta il linguaggio della tragedia in commedia

25/02/2012 11:00

Aurora Tamigio

Recensione Film, Film Commedia, Film Francia, Omar Sy, Olivier Nakache, Éric Toledano, François Cluzet,

Quasi amici (2011), la recensione del film francese che ribalta il linguaggio della tragedia in commedia

Il film campione di incassi in Francia, imperdibile

Già campione di incassi in Francia (170 milioni di euro, per un totale di quasi 20 milioni di biglietti staccati), Quasi amici è un film destinato a conquistare senza riserve anche il pubblico italiano. Gli ingredienti ci sono tutti: sentimento, comicità e una storia vera. 

L'ispirazione proviene dal romanzo autobiografico Il diavolo custode di Philippe Pozzo di Borgo, imprenditore francese rimasto paralizzato dal collo in giù in seguito a un incidente, poi tornato alla vita grazie all’entrata in scena di Abdel, suo assistente personale.

quasiamicilocandina-1610727678.jpg

Driss (Omar Sy) viene dai sobborghi parigini e sopravvive tra piccoli reati e il sussidio di disoccupazione. Philippe (François Cluzet) è un milionario rimasto paraplegico dopo un incidente in parapendio. Quando Driss si ritrova a essere assunto come aiutante/tuttofare da Philippe, inizia un’amicizia che segnerà profondamente le vite di entrambi.

La tematica è quella di cui da tempo il cinema francese si è innamorato e che solo di recente ha conquistato anche il pubblico italiano: l’incontro tra la Francia borghese (ricca e soprattutto bianca) e quella giovane (precaria e nera, di prima o seconda generazione). Tra gag comiche – a opera soprattutto di Omar Sy, attore francese di origini senegalesi, apprezzato in patria soprattutto per la sua verve – e buoni sentimenti, i registi Olivier Nakache e Eric Toledano portano sugli schermi il racconto di due realtà umane opposte, ma destinate a incrociare le loro strade. Come in ogni naturale percorso di integrazione.

16651-.jpeg

Nell'edizione home video è incluso un lungo documentario che racconta la vera storia di Philippe Pozzo di Borgo dal titolo Quasi Amici: ritratto dei veri protagonisti.

Senza rinunciare mai alla spensieratezza e all'autenticità, i due autori affrontano una situazione surreale che arriva a essere plausibile, strizzando l’occhio a tematiche d’attualità (la crisi economica, la precarietà, la malavita delle banlieue) e coinvolgendo grandi stereotipi cinematografici come la solitudine del ricco e l’amore/odio che si trasforma in amicizia. Di straordinario c’è la grande capacità dei due autori di non banalizzare né drammatizzare il tema della malattia: al contrario, la condizione fisica di Philippe offre lo spunto per la maggior parte delle gag del film. 

2380219-moviereview1-1-1610727665.jpg

Quasi Amici dimostra che è possibile, se non addirittura indispensabile, ribaltare il linguaggio della tragedia in commedia, facendo leva sul romanticismo che la vita è in grado di offrire. Il film non rifiuta nessuna situazione cinematografica vincente: dall’avventura on the road all’incontro tra la periferia dello slang e i palazzi dorati del centro, dove suona Vivaldi e i domestici si chiamano con il campanello. Sulla bravura dei due interpreti c'è poco da aggiungere: Omar Sy ha vinto come Miglior Attore il Crystal Globe e il Cèsar 2012; François Cluzet, da sempre coccolato da Hollywood ma fedele al cinema di casa, è dotato di un umorismo assai francofono, pacato e arguto.

71d09cp-yvl-sl1500-1610727692.jpg

Genere: commedia, drammatico

Titolo originale: Intouchables

Paese, Anno: Francia,2011

Regia: Olivier Nakache e Éric Toledano

Sceneggiatura: Olivier Nakache e Éric Toledano

Fotografia: Mathieu Vadepied

Montaggio: Dorian Rigal-Ansous

Interpreti: François Cluzet, Omar Sy, Anne Le Ny e Audrey Fleurot

Produzione: Gaumont

Distribuzione: Medusa Film

Colonna sonora: Ludovico Einaudi

Durata: 112 min


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

Drive-in

Supporta SilenzioinSala.com

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder