photo
le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sisnero
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Romeo+Giulietta di William Shakespeare (1996), la recensione: l'amore, secondo Shakespeare e Baz Luhrmann

31/05/2009 10:00

Antonella Sugameli

Recensione Film, Film Cult, Film Romantico, Leonardo DiCaprio, Film USA, Claire Danes, Romeo e Giulietta, William Shakespeare, Baz Luhrmann,

Romeo+Giulietta di William Shakespeare (1996), la recensione: l'amore, secondo Shakespeare e Baz Luhrmann

Il film di Baz Baz Luhrmann è appassionato, un’originale interpretazione moderna del più bel dramma d'amore mai scritto.

Domanda. Se William Shakespeare, scrivendo Romeo e Giulietta, avesse consentito a Romeo di ricevere in tempo la lettera in cui veniva informato del piano ideato dal prete oppure di accorgersi della morte apparente di Giulietta prima di togliersi la vita... si soffrirebbe, noi tutti, oggi un po' meno per amore? 

Perchè, ammettiamolo, l'opera shakespeariana è diventata nei secoli l’emblema del tormento amoroso e la sua assenza di un lieto fine - da buona tragedia che si rispetti - il simbolo di tutti i lieto fine mancati. Insomma, la storia di Romeo e Giulietta è struggente, amara, a tutti nota. Qualcosa con cui, inconsciamente, qualsiasi autore e autrice che decide di raccontare la vicenda d'amore infelice tra due giovani deve confrontarsi. 

Nel 1996 Baz Luhrmann decide di non girarci troppo attorno e di cimentarsi con questo grande classico romantico: la sua versione di Romeo e Giulietta è un film appassionato, un’interpretazione originale e moderna del più bel dramma d'amore mai scritto.

4f6d0afc1c7992d577870534103eef82-1613496562.jpg

A Verona Beach, quartiere di Los Angeles, i Capuleti e Montecchi sono in aperta lotta e le bande rivali - capeggiate ciascuna da un degno rappresentante - non desiderano altro che la morte dell’avversario.

L’amore tra Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti, potrebbe mettere fine alla faida e portare pace e serenità in seno alle due famiglie. Il destino però, giullare di corte beffardo e inaffidabile, gioca un brutto tiro: per i giovani innamorati, infatti, lontano e impossibile pare il coronamento di questo amore.

Romeo e Giulietta è una tragedia senza tempo a cui si presta l'orecchio, sempre affascinati. Come se, a riascoltarla ogni volta, si potesse in qualche modo mutarne il finale, regalando ai due protagonisti quel lampo di felicità tanto agognato.

4311-.jpeg

Baz Luhrmann osa sfidare un classico della letteratura, trasformando William Shakespeare in Romeo+Juliet: un'opera pop, una creatura vivace che pare uscita dalla Factory graffiante e colorata di Andy Warhol. Il linguaggio è quello shakesperiano, la trama fedelissima e le atmosfere ricostruiscono a L.A. una Verona del XX secolo. Il casting non potrebbe essere riuscito meglio: nei panni di Romeo c'è un giovane Leonardo DiCaprio; sua amante, nella finzione scenica, è la bellissima Claire Danes.

Colori sgargianti, scenografie mozzafiato e musiche ad hoc: nella filosofia cinematografica di Luhrmann nulla è posto a caso, ogni dettaglio è studiato affinché occupi quel posto e non un altro. 

In Romeo+Juliet, Luhrmann non si smentisce. Si conferma un avanguardista, un innovatore, un amante «di forme belle in armonico caos», volendo citare e stravolgere Shakespeare. Trasformare un classico in qualcosa di totalmente nuovo è un gesto che ha in sé coraggio e tensione creativa: senza dubbio Romeo + Giulietta è progetto impegnativo e rischioso. Il risultato un film pomposo, prezioso e sferzante. Molto più shakesperiano di quello che può apparire a un primo sguardo.

Chissà che cosa ne penserebbe William Shakespeare. Il pubblico, sicuramente, lo ha amato: nel 1996, Romeo+Juliet è un vero campione di incassi al botteghino e, ancora oggi, resta una delle trasposizioni più famose e originali della tragedia di Romeo e Giulietta.


romeogiulietta-1613497809.jpg

Genere: drammatico, sentimentale, grottesco

Titolo originale: William Shakespeare's Romeo + Juliet

Paese, Anno: USA,1996

Regia: Baz Luhrmann

Sceneggiatura: Baz Luhrmann, Craig Pearce

Fotografia: Donald M. McAlpine

Montaggio: Jill Bilcock

Colonna sonora: Craig Armstrong, Marius de Vries, Nellee Hooper

Interpreti: Leonardo DiCaprio, Claire Danes, John Leguizamo, Harold Perrineau, Pete Postlethwaite, Carlos Martin Manzo Otalora, Paul Sorvino, Paul Rudd, Christina Pickles, Diane Venora, Vondie Curtis-Hall, Jesse Bradford, Brian Dennehy, Gloria Silva, Pedro Altamirano

Produzione: 20th Century Fox, Bazmark

Distribuzione: 20th Century Fox

Durata: 115'

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder