photo

NETFLIX

copertine blog.jpeg

NOW TV

le parti noiose tagliate
footer

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)
sis nero
sisbianco
sisbianco

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Mi fanno male i capelli (2023), la recensione del film di Roberta Torre: Alba Rohrwacher in cerca di Monica Vi

20/10/2023 15:41

Marcello Perucca

Recensione Film, Festival, Festa del Cinema di Roma, Film Commedia, Film Drammatico, Film Italia, Alba Rohrwacher, Roberta Torre, Filippo Timi, Festa di Roma 2023, Monica Vitti,

Mi fanno male i capelli (2023), la recensione del film di Roberta Torre: Alba Rohrwacher in cerca di Monica Vitti

Presentato in concorso alla Festa del Cinema di Roma, il nuovo film di Roberta Torre - Mi fanno male i capelli - è un delicato ritratto di una donna.

Presentato in concorso alla Festa del Cinema di Roma, il nuovo film di Roberta Torre - Mi fanno male i capelli - è un delicato ritratto di una donna fuori dagli schemi. Distribuito da I Wonder esce in sala a partire dal 20 ottobre.

mi-fanno-male-i-capelli_13.webp

Monica (Alba Rohrwacher) vive insieme al marito Edoardo (Filippo Timi) in una villetta lungo il litorale laziale. 

La vediamo, nella scena iniziale, sulla spiaggia giocare con la sabbia e bagnarsi i piedi in mare, per poi ritrovarsi spaesata a chiedere a uno sconosciuto di aiutarla perché si è persa. Il problema è che Monica ha perduto la memoria. Non riconosce più gli amici e, a fatica, comprende chi sia Edoardo; sembra una donna smarrita, senza più riferimenti. Tuttavia trova il modo per ridare senso alla propria vita immedesimandosi nei personaggi interpretati da Monica Vitti

mi-fanno-male-i-capelli_2.webp

Si veste e si pettina come lei e, davanti allo schermo che le rimanda i film della grande attrice, ne sovrappone la voce, ripetendone esattamente le battute. Edoardo, con grossi problemi finanziari e sommerso dai debiti, per il profondo amore che prova per la sua compagna fa di tutto per aiutarla, assecondandola e facendo sì che il mondo immaginario di Monica diventi la loro nuova realtà.

Mi fanno male i capelli è la frase, ripresa da una poesia di Amalia Rosselli, che Giuliana, il personaggio interpretato da Monica Vitti in Deserto rosso di Michelangelo Antonioni, pronuncia a un certo punto nel disperato tentativo di esplicitare il proprio disagio emotivo. 

 

E, come Giuliana, anche la Monica del film di Roberta Torre è una persona che prova disagio. Una donna che sta perdendo i propri ricordi e che sta, quindi, lentamente scivolando verso una condizione di non coscienza di se stessa. Necessita, pertanto, di qualcosa a cui aggrapparsi per non affondare.

Trova questo qualcosa in Monica Vitti o, meglio, nei personaggi che Vitti impersonifica. Protagoniste tragiche, problematiche, come quelle dei film di Antonioni o più leggere come nelle commedie all’italiana, dove è spesso affiancata da Alberto Sordi

mi-fanno-male-i-capelli_133.jpegmi-fanno-male-i-capelli_16.jpeg

Vitti è una donna che ha rappresentato tutte le donne possibili raccontandole, come dice Roberta Torre, “con le loro debolezze e fragilità”.

 

Mi fanno male i capelli diventa così il racconto di una donna che vive in un mondo nel quale si colloca, costantemente, fra sogno e realtà, e in cui il confine fra queste due condizioni è estremamente labile, quasi irreale. Un film che ci dice quanto sia importante ricordare, non perdere la memoria, soprattutto quella emotiva, storica. Perché la memoria è identità, consapevolezza di sé. Perdendo la memoria, cancellando il passato, si perde anche la propria identità.

mi-fanno-male-i-capelli_1.jpeg

La vita di Monica/Alba Rohrwacher scivola così fra i film delle tante “Moniche Vitti" nelle quali si immedesima. 

 

Nei brandelli di ricordi, legati soprattutto alla casa di Roma che condivideva con Edoardo, inconsapevole che quella abitazione non la rivedrà mai più. Il continuo stacco fra il volto intenso di Rohrwacher e lo sguardo altrettanto profondo di Vitti contribuiscono a rendere il film di Roberta Torre un’opera tipicamente metacinematografica. 

Alba Rohrwacher e Filippo Timi, artisti sempre più eclettici, incarnano benissimo i rispettivi personaggi e contribuiscono a rendere Mi fanno male i capelli un'opera estremamente struggente e delicata. Insieme alla musica del compositore giapponese Shigeru Umebayashi, già autore, fra l’altro, delle colonne sonore dei film di Wong Kar-wai (In the Mood for Love, 2046). 


mi-fanno-male-i-capelli_14.jpeg

Genere: drammatico

Titolo originale: Mi fanno male i capelli

Paese, anno: Italia, 2023

Regia: Roberta Torre

Sceneggiatura: Roberta Torre

Fotografia: Stefano Salemme

Montaggio: Paola Freddi

Interpreti: Alba Rohrwacher, Filippo Timi

Colonna sonora: Shigeru Umebayashi

Produzione: Rai Cinema, Stemal Entertainment

Distribuzione: I Wonder Pictures

Durata: 83'

Data di uscita: 20/10/2023

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

cinemadvisor

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker