photo
le parti noiose tagliate

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram
pngwing.com(17)

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

REDAZIONE
Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

sisbianco
sisbianco
sisnero

un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

I migliori del 2020 secondo SilenzioinSala: la classifica di Cristiano

28/12/2020 10:29

Cristiano Salmaso

Top e Flop, Film Commedia, Film Drammatico,

I migliori del 2020 secondo SilenzioinSala: la classifica di Cristiano

Anche in questo anno infelice per il cinema, abbiamo visto delle cose belle: la nostra redazione racconta i preferiti 2020. Ecco la top 10 di Cristiano Salmaso

 

 

 

Anche in questo anno infelice per il cinema, abbiamo visto delle cose belle: la nostra redazione racconta i preferiti 2020. Ecco la top 10 di Cristiano Salmaso

 

 

Può sembrare un paradosso ma quello che è stato uno degli anni più funesti di sempre, cinema compreso, è stato anche quello nel quale ho visto alcuni del fim più belli di tutta la mia vita. Se  infatti i cinema sono rimasti chiusi per buona parte di questo 2020, è anche vero che molti Festival si sono miracolosamente salvati: Trieste e Venezia in testa. 

Due città esse stesse “cinematografiche”, che ci hanno regalato (la prima per la verità inconsapevolmente) edizioni riuscite sotto ogni aspetto. In mezzo ricordiamo pure la bella Mantova, che da oltre dieci anni seleziona tra i migliori esordi nostrani.

E di film italiani di buon livello, se n'è visto più di uno. Non ce l'hanno fatta Milano e Bergamo, mentre altre rassegne - come Torino - hanno abdicato all'online. È successo quindi che in un anno di vita senza vita, ci siamo anche dovuti accontentare del cinema senza il cinema: ho provato a credermi in sala, a guardare in grande, ma non è un caso se tra i film di Torino, che pure erano come sempre di ottimo livello, nessuno sia riuscito a conquistare le mie più decise preferenze.

swmyday11145cjossbarratt-key-2000-2000-1125-1125-crop-fill-1609157429.jpg

Un'altra ragione che ha fatto comunque del 2020 un anno per me cinematograficamente felice, viene anche dall'occasione che ho avuto di recuperare alcuni vecchi film minori, di completare qualche autore o di colmare qualche inconfessabile lacuna. Perchè è inevitabile che alcuni dei film più importanti, se non la maggior parte, li abbiamo visti tutti noi su un piccolo schermo.

A voler guardare il ben noto bicchiere, si può quindi dire mezzo pieno per i tanti film visti. È però diventato ancora più evidente ciò che in realtà, almeno per me, lo era già: il festival online, il film recuperato su un pc o un televisore, per grande che sia lo schermo, non è altro che un surrogato della sala, un simulacro del cinema. Che a lungo andare diventa indigesto, comunque insufficiente: il cinema senza il cinema non esiste.

Queste che seguono sono le mie dieci pellicole preferite del 2020; un asterisco segue quelle tecnicamente del 2019, apparse però in Italia solo nel 2020. E non poteva mancare una wild card per il film forse più bello di tutti, il film del desiderio, perchè mai visto!

Lillian (Andreas Horvath) *

Days (Tsai Ming-liang)

Les choses qu'on dit, les chose qu'on fait (Emmanuel Mouret)

Careless crime (Shahram Mokri)

Let There Be Light – Che sia fatta luce (Marko Skop)*

The disciple (Chaitanya Tamhane)

Le sel des larmes (Philippe Garrel)

Sorry we missed you (Ken Loach) (*)

À l'abordage! (Guillaume Brac)

Rifkin's festival (Woody Allen)


facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

Silenzioinsala.com © | All Right Reserved 2021 | Powered by Flazio Experience e Vito Sugameli

ULTIMI ARTICOLI

I PIÙ LETTI

joker
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder